AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùIl conflitto sui listini

Sui mercati è panico da guerra. E si guarda (ancora) alle Banche centrali

Gli investitori spiazzati dallo «scenario peggiore» aspettano a comprare al ribasso. Ma spuntano anche acquisti sui BTp: segno inequivocabile di attese per un rilassamento della Bce

di Maximilian Cellino

Aggiornato il 24 febbraio 2022 alle ore 23

Milano, ucraini e russi in piazza per la pace: “L'Europa intervenga”

3' di lettura

Quando lo scenario peggiore, che tutti temevano ma non mettevano certo al primo posto come probabilità di realizzazione, diventa la realtà la risposta immediata dei mercati non può che essere senza mezze misure. Così si spiega il tracollo delle Borse, l’impennata del petrolio e delle altre materie prime (non solo legate all’energia), ma anche la rincorsa ai «beni rifugio», o alle attività ritenute comunque più al riparo dalla bufera che si sta scatenando per l’escalation militare fra Russia e Ucraina...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti