residenze estive

Sul Garda la casa vista lago resiste alle crisi del mercato

L’investimento immobiliare sia sul versante bresciano sia su quello veronese ha garantito una buona tenuta specie nelle zone di pregio - A Lazise prezzi al top

di Adriano Lovera


default onloading pic

3' di lettura

Prezzi in ripresa, fascia alta che non ha mai subito cali, deciso ritorno degli investitori stranieri e italiani sulla seconda casa. Si presenta con ottime prospettive il mercato immobiliare del Lago di Garda, da sempre meta ambita per le vacanze di tedeschi e austriaci, ma anche un mercato sorretto da una certa quota di residenti locali, specialmente nelle aree attorno alle cittadine più grandi e sviluppate come Desenzano.

«A livello di prezzi, i valori generali hanno seguito il trend di tutto il Paese e dal 2007-2008 abbiamo registrato un ribasso anche del 30-35%» ammette Marco Anzini, team manager di Tecnocasa per il Triveneto. «Fanno eccezione le zone più prestigiose, come i centri di Desenzano e Salò, Torri o Bardolino, mentre Peschiera del Garda ha subito ribassi anche maggiori dopo i picchi di alcuni decenni fa. Ora assistiamo a un buon ritorno agli acquisti, con località molto ricercate come Lazise, Garda, Torre».

La vista lago è la condizione più desiderata e fa lievitare di molto l'esborso. «Attualmente parliamo soprattutto di un mercato concentrato sull'usato recente, appartamenti tenuti bene, con un'età compresa fra i 3 e 10 anni. Sul lago si trovano anche costruzioni nuove, ma sono molto più care della media, oppure si possono spuntare prezzi di favore per oggetti con già 15-20 anni alle spalle» aggiunge Anzini.

In generale, si può indicare un prezzo intorno ai 3.500-4mila euro al metro quadrato nella fascia “fronte lago”, dove è facile arrivare a spendere 4-500mila per un appartamento o villino. Molto minore le richieste nelle zone più periferiche delle città, pur senza rinunciare alle qualità. «Anche un po’ distanti dal lago, con 200mila euro si possono acquistare appartamenti all’interno di residence con piscina». Diverse le considerazioni concentrandosi sulla fascia più alta del mercato.

«Nel nostro segmento di riferimento, specialmente se parliamo di ville, i prezzi non hanno mai subito cali. Ma stiamo parlando delle zone più pregiate, in ottima posizione, e di immobili quasi unici, che facendo tutto il giro del lago se ne possono contare non più di 250. E qui, per l’80%, trattiamo clientela straniera» ragiona Mauro Bellini, titolare dell’agenzia Lake Garda Real Estate, con sede a Peschiera del Garda ma attiva in tutta la zona. «In maggioranza si tratta di clienti provenienti da Austria, Germania, Russia, ma ormai arrivano da tutta Europa, Scandinavia compresa. E c’è una buona quota di americani. Un aspetto positivo è che gli italiani, solitamente interessati non proprio al top di gamma, ma a una fascia intermedia di immobili, dal 2008 erano pressoché spariti. Ora sono tornati». Di quali prezzi parliamo? Tra i 500 e i 700mila euro per un appartamento vista lago. Dal milione di euro in su per le soluzioni indipendenti, per arrivare anche a 3-4 milioni per alcuni pezzi storici.

Sul lago di Garda, chi compra una seconda casa la prende per viverci, anche solo 15 giorni all’anno, ma per il resto la tiene chiusa. Pochi sono interessati a dare in gestione l’immobile per metterlo in affitto nei periodi vuoti. Le presenze però non si concentrano solo in luglio e agosto, qui la stagionalità è lunga, parte ad aprile e arriva fino a ottobre. Un punto, però, che accomuna tutti i segmenti del mercato è la crescente complessità del lavoro di intermediazione. «Ormai per gli improvvisati non c’è più spazio. L’acquirente è esigente, preparato, raccoglie tante informazioni in rete e valuta il nostro lavoro ad ogni passo, dalla formazione del prezzo alla preparazione di tutta la parte documentale. Spesso, poi, dobbiamo lavorare sul venditore, per fargli comprendere che parte da una valutazione sballata in eccesso, al punto che in alcuni casi siamo costretti a rinunciare all’incarico» aggiunge Anzini di Tecnocasa. Mentre per la clientela alta, l’attività di intermediazione in realtà non finisce mai e diventa una sorta di consulenza continua. «Assistiamo famiglie facoltose che acquistano in inverno, arrivano dopo sei mesi, non parlano la lingua, ma vogliono trovare tutto in ordine» racconta ancora Bellini di Lake Garda Real Estate. «E li assistiamo per tutte le incombenze pratiche, un servizio che di fatto dura tutta la vita, ogni stagione ci rendiamo disponibili per chi ha acquistato da noi».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...