chiuso il sondaggio

#SummerGame, Milano Marittima si aggiudica la sfida con Bormio

Prosegue il #SummerGame24 lanciato da Il Sole 24 Ore, un ideale derby tra luoghi marini e località montane scandito in nove puntate. Milano Marittima si è aggiudicata la sfida con Bormio


default onloading pic

2' di lettura

Prosegue il #SummerGame24 lanciato da Il Sole 24 Ore, un ideale derby tra luoghi marini e località montane scandito in nove puntate nel corso delle quali i nostri inviati racconteranno 18 mete, molte delle quali celebrate su scala internazionale.

Dopo il primo confronto tra la perla pugliese Gallipoli e l'Alpe di Siusi, che ha visto prevalere questa seconda località, la seconda puntata si è chiusa con la vittoria di Courmayeur su Taormina, il terzo confronto ha registrato la vittoria di Carloforte su Cervinia, la quarta sfida ha visto prevalere Cortina d'Ampezzo su Portofino e la quinta Madonna di Campiglio su Capri.

Il sesto confronto metteva di fronte la località della riviera romagnola Milano Marittima e la valtellinese Bormio. Giovedì, alla chiusura del sondaggio, è risultata vincitrice Milano Marittima, che ha raccolto 711 voti a favore, pari al 68,6% del totale. A Bormio sono andate 326 preferenze (il 31,4%).

Milano Marittima
Il buen retiro di Arrigo Sacchi conserva inalterato tutto il suo fascino tra buon cibo, bici e pinenta. La celebre località della Riviera romagnola, realizzata per contratto agli inizi del '900, quando un gruppo di industriali milanesi e gli amministratori di Cervia si misero d'accordo per l'urbanizzazione di una zona paludosa e boschiva, è tradizionale punto di riferimento del grande polo turistico italiano a maggior vocazione internazionale.

Come spiega Gianluigi Casalegno, vicepresidente della sezione turismo di Confindustria Romagna, questa località che deve restare sinonimo di un equilibrato mix fatto di glamour, enogastronomia, divertimento, offerta di alta qualità. Per Maurizio Zoli, presidente di Federalberghi Cervia, per il quale comunque «Milano Marittima resta una meta ricercata e richiesta» dove l'alchimia fra natura, tendenze modaiole, accoglienza romagnola fatta da alberghi in cui, anche se di livello, in un modo o nell'altro rivive il tempo delle azdore, che nelle pensioni che trattavano i clienti come gente di famiglia, è evidente. Il mare per certi versi finisce per passare in secondo piano.

Bormio
I numeri certificano per l'area una capacità di attrazione crescente, con presenze annue lievitate di 100mila unità tra 2014 e 2018, arrivando a quota 532mila, il massimo di sempre. E se in passato a trainare gli arrivi era soprattutto lo sport invernale ora a Bormio, in Valtellina, è l'estate ad essere in netto recupero. Grazie alla nuova star assoluta: la bicicletta. «È il fenomeno certamente più significativo degli ultimi anni - spiega il direttore di Bormio Marketing Maurizio Seletti -e per effetto di questo boom ormai qui a Bormio stagione estiva e invernale sono quasi in pareggio, mentre in passato il rapporto era almeno 70-30 a favore della neve.

Con il vantaggio ulteriore di avere allargato la fruizione ai mesi di maggio e settembre, in passato molto meno dinamici, distribuendo in modo più omogeneo i flussi degli arrivi». Trend favorevole alle due ruote assecondato attraverso l'ampliamento dell'offerta esperienziale, prevedendo “granfondo” ed eventi a tappe dedicati agli appassionati. Così come servizi aggiuntivi tra cui escursioni ad hoc con ammiraglia al seguito, bike-shuttle, guide dedicate, lavanderie overnight per provvedere alle esigenze di chi per definizione viaggia leggero, colazioni “rinforzate” con la possibilità di avere spaghetti anche alle 7 del mattino, massaggi defatiganti a fine giornata.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...