Certificato verde

Faq del governo: per i centri commerciali super pass nei festivi in arancione

Niente caffè al bar senza super pass in arancione

di Andrea Marini

Via al super green pass: ecco le nuove regole, dai trasporti, alle feste, ai cinema

3' di lettura

Per accedere ai centri commerciali non servirà il green pass ma se la Regione o il Comune passano in zona arancione per accedervi nei giorni festivi e prefestivi si dovrà essere in possesso del certificato “rafforzato”. È quanto precisa il governo in una delle Faq appena pubblicate. L’accesso ai negozi nei centri commerciali nei giorni feriali è sempre consentito senza il pass, anche in zona arancione, mentre nei giorni festivi e prefestivi se non si è vaccinati o guariti dal Covid si potrà andare solo in alimentari, edicole, librerie, farmacie e tabacchi ospitati all’interno dei centri.

Niente caffè al bar senza super pass in arancione

Senza il green pass rafforzato, in zona arancione, non sarà possibile neanche prendere il caffè al bancone. E’ quanto precisano le Faq del governo nel capitolo dedicato a bar e ristoranti sottolineando che la consumazione è invece consentita sia in zona bianca che gialla, anche senza green pass. Per chi non è né vaccinato né guarito dal Covid e dunque non ha il super pass, inoltre, in zona arancione non sarà possibile mangiare ai tavoli di bar e ristoranti non solo al chiuso ma neanche all’aperto.

Loading...

Green pass, senza sì alle superiori ma no in università

Gli studenti non potranno accedere alle università se non avranno almeno il green pass base in zona bianca, gialla e arancione, mentre coloro che frequentano le scuole superiori e gli istituti tecnici potranno entrare in classe anche senza la certificazione verde.

Scuolabus under 12, non serve green pass

Sugli scuolabus dedicati al trasporto scolastico dei minori di 12 non servirà il green pass né in zona bianca e gialla né in caso la regione o il comune passino in arancione. Il pass non è necessario neanche per i taxi, per i minivan fino a nove posti con conducente e per tutti gli spostamenti con mezzo proprio. In caso di passaggio in arancione, però, chi non ha il pass - base o rafforzato - potrà spostarsi in un altro comune o in un’altra regione, solo per motivi di lavoro, necessità, salute o per accedere a servizi non disponibili nel proprio comune. Per utilizzare invece i trasporti pubblici e di linea, compresi quelli del trasporto pubblico locale, a partire dal 6 dicembre sarà necessario avere almeno il green pass base.

Rilasciata la nuova versione di VerificaC19

È stata rilasciata su App Store, Play Store e App Gallery la versione 1.1.8 di VerificaC19 che consente anche il controllo della validità della certificazione verde “rafforzata” (il cosiddetto super green pass). Lo ha fatto sapere il ministero della Salute. Come previsto dalle nuove norme, da domani 6 dicembre, per accedere a spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, discoteche, feste e cerimonie pubbliche si dovrà avere il green pass “rafforzato”, cioè un green pass per vaccinazione o guarigione.

Gli accertamenti

L’accertamento di questa validità prevede l’utilizzo dell’App VerificaC19 già in uso agli operatori incaricati delle verifiche di validità. La nuova versione consente agli operatori la selezione della modalità di verifica del codice QR: RAFFORZATA per il controllo di avvenuta vaccinazione o guarigione. La modalità BASE invece consentirà di utilizzare la App come avvenuto finora, con la validità estesa anche a chi abbia effettuato un tampone con esito negativo. L’App è sviluppata dal Ministero della Salute, tramite Sogei Spa, in collaborazione con il Ministero per l'Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, il Ministero dell'Economia e delle Finanze e il Commissario Straordinario per l'Emergenza COVID-19, e mantiene le caratteristiche di pieno rispetto della privacy dell’utente.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti