quesito del lunedì

Superbonus 110% e cessione del credito: dal 1° luglio anche sui lavori già in corso

Chi ha avviato opere a inizio anno, se queste hanno i requisiti per il superbonus, potrà “aumentare” lo sconto sulle somme non ancora pagate dopo il 1° luglio

di Marco Zandonà

Superbonus anche per familiari, facile per condomini

Chi ha avviato opere a inizio anno, se queste hanno i requisiti per il superbonus, potrà “aumentare” lo sconto sulle somme non ancora pagate dopo il 1° luglio


2' di lettura

Il quesito. All’inizio del 2020 ho avviato i lavori per la sostituzione degli infissi e degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento e la fornitura di acqua calda sanitaria a pompa di calore. Contavo di fruire degli ecobonus già esistenti (50 e 65 per cento) per questa tipologia di lavori e, all'inizio dell'anno (oltre che, in piccola parte, a dicembre 2019) avevo già versato alcuni acconti alle imprese. I lavori stanno per terminare e dunque tutte le prossime fatturazioni saranno successive al 1° luglio 2020. Vorrei sapere se è possibile fruire del bonus al 110% almeno per le cifre che dovrò ancora pagare.S.P - Cagliari

La risposta. Se l'intervento è all'interno di una unifamiliare, e se ci sono i requisiti, il lettore potrà fruire del 110% sulle cifre rimanenti. La detrazione del 110%, con possibilità, in alternativa alla detrazione in 10 anni in dichiarazione dei redditi, di fruire dello sconto in fattura o della cessione del credito di imposta (si vedano gli articoli 119 e 121, del Dl 34/2020, decreto Rilancio, convertito in legge 77/2020, e la guida al 110% reperibile sul sito www.agenziaentrate.it), si applica anche per gli interventi in corso al 1° luglio 2020, a condizione che ricorrano tutti i requisiti di legge (miglioramento di due classi energetiche, o miglioramento sismico, congruità dei costi e rispetto dei requisiti minimi, asseverazione dell'intervento e visto di conformità).In presenza di intervento su una unifamiliare la sostituzione dell'impianto di riscaldamento è da considerare trainante e gli infissi sono trainati.

In sostanza, tutti gli interventi, trainanti e trainati, eseguiti congiuntamente, fruiscono del 110% con possibilità di cedere il credito di imposta a banche e intermediari finanziari, ma solo per le spese sostenute a partire dal 1° luglio 2020.

Il quesito è tratto dall’inserto L’Esperto risponde, in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 21 settembre .

Consulta L’Esperto risponde per avere accesso a un ar chivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risp osta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti.

È disponibile l’app del Sole 24 Ore scaricabile gratuitamente da Apple Store o Google Play

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti