ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSpeciale Telefisco 2022

Superbonus, lavori trainanti e trainati possono essere effettuati da soggetti diversi

Il chiarimento è arrivato nel corso dello speciale di Telefisco. Castelli (Mef): «Mi auguro che in manovra ci siano le risorse per tagliare l’Irap»

di Giuseppe Latour e Giovanni Parente

2' di lettura

Se un condomino si accolla tutte le spese dell’intervento trainante sulle parti comuni, come il cappotto termico, questo non pone limitazioni di nessun tipo sugli interventi trainati. Gli altri condomini, allora, potranno agganciarsi a quel lavoro e portare in detrazione al 110% gli interventi realizzati sulle singole unità, come la sostituzione di infissi o il rifacimento della caldaia.

È uno dei chiarimenti più rilevanti arrivati nel corso dello speciale di Telefisco, che ha coinvolto in una mattinata di approfondimenti esperti e giornalisti del Sole 24 Ore, oltre all’agenzia delle Entrate, al ministero dell’Economia, rappresentato dal viceministro Laura Castelli, al presidente del Consiglio nazionale di commercialisti, Elbano de Nuccio e a Massimo Braghin, consigliere nazionale dei consulenti del lavoro.

Loading...

Il quesito alle Entrate

«Se un contribuente si accolla tutte le spese per gli interventi trainanti sulle parti comuni condominiali, agevolati con il super bonus del 110% - era la domanda posta all’agenzia delle Entrate -, gli altri condòmini possono essere agevolati con il superbonus del 110% per le spese che sostengono per gli interventi trainati sui propri appartamenti?». Il timore era che, in un caso del genere, i singoli proprietari degli appartamenti restassero spiazzati, perdendo l’opportunità di accedere al 110 per cento.

Risposta positiva dell’Agenzia

La risposta dell’Agenzia apre uno spiraglio importante per i contribuenti. «Non rileva - hanno spiegato nel corso di Telefisco - che le spese per gli interventi trainati siano state sostenute da un soggetto diverso da quello che ha sostenuto le spese per gli interventi trainanti». È possibile che le due tipologie di lavori, allora, seguano binari differenti.

«Pertanto, ad esempio, a fronte di spese per interventi trainanti realizzati sulle parti comuni di un edificio in condominio sostenute da un contribuente e di spese sostenute dal coniuge per interventi trainati realizzati sulla singola unità immobiliare, entrambi i soggetti possono fruire del Superbonus con riferimento alle spese da ciascuno sostenute».

Gli interventi trainanti sulle parti comuni

Ma il caso più interessante, in prospettiva, è un altro. «Possono fruire del superbonus per gli interventi trainati realizzati sulla singola unità immobiliare anche i condòmini ai quali, in base alla delibera assembleare, non sono state imputate le spese per gli interventi trainanti realizzati sulle parti comuni dell’edificio in condominio».

Castelli: in manovra risorse per taglio Irap

Il cantiere del fisco, intanto, non si ferma. E nonostante la delega fiscale in via di approvazione da parte del Parlamento gli sguardi sono già rivolti allamanovra di fine anno. «Nella legge di bilancio abbiamo scelto non di ridurre a tutti l’Irap, ma di eliminarla per alcune categorie alle quali vanno aggiunte nella delega fiscale le società di persone e le società dei professionisti» ha spiegato il viceministro all’Economia, Laura Castelli, durante la tavola rotonda moderata dal Sole 24 Ore, Fabio Tamburini. «La sede dove finanziarie questo taglio» che comporterà un minor gettito «è la legge di Bilancio». Inoltre, ha aggiunto Castelli, «mi auguro che le risorse ci saranno, fermo che oggi ci troviamo in una grande evoluzione dei numeri. Spero nei prossimi giorni di darvi conferma assoluta di questo. Nella delega fiscale l’impegno c’è».


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti