casa

Superbonus, le vetrate non valgono come pareti

L’elenco individuato dalla legge è tassativo e non esemplificativo: ci sono altri elementi che compongono l’involucro che, secondo le Entrate, non rientrano nel perimetro delle agevolazioni del 110 per cento.

di Giuseppe Latour

(ArTo - Fotolia)

2' di lettura

L’intervento con il quale si sostituiscono zone vetrate (non rimuovibili) con pareti tradizionali in muratura non rientra nel perimetro dei lavori trainanti del superbonus al 110%. A chiarirlo è l’agenzia delle Entrate, con l’interpello 521 pubblicato ieri che, in sostanza, spiega come la definizione di superfici opache non possa essere interpretata in maniera estensiva, ma escluda tutti gli altri elementi che spesso costituiscono l’involucro degli edifici.

Il quesito
Il caso oggetto di richiesta riguarda una situazione piuttosto particolare: il rifacimento di pareti esterne di un immobile, costituite in prevalenza da vetrate «non rimuovibili e che non possono essere aperte». Il richiedente progetta di sostituire le vetrate con una parete in muratura. Con conseguente isolamento termico delle superfici verticali e miglioramento di due classi energetiche, come previsto dai requisiti di accesso al superbonus.

Loading...

Dal momento che - secondo il contribuente - non esiste «una precisa definizione di pareti opache», questi lavori dovrebbero essere assimilati a quelli di isolamento termico di almeno il 25% della superficie dell’edificio, considerati trainanti per il superbonus.

La risposta delle Entrate
L’agenzia, nella sua risposta di ieri, non accoglie però questa impostazione del contribuente. E, anzi, arriva a conclusioni totalmente opposte. Il motivo - spiega l’interpello - è che l’articolo 119 del Dl 34/2020 fa riferimento «esclusivamente alle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate e non anche ad altri elementi costituenti l’involucro edilizio».

Elenco tassativo
Quindi, l’elenco individuato dalla legge è tassativo e non esemplificativo: ci sono altri elementi che compongono l’involucro che, secondo le Entrate, non rientrano nel perimetro delle agevolazioni del 110 per cento.

«Si ritiene - dice allora la risposta dell’agenzia - che le spese sostenute per l’intervento di sostituzione della parete verticale dell’immobile costituita da vetrate con una parete isolante», non rientrano tra quelle che danno diritto al superbonus. Il motivo, in conclusione, è che il richiamo della legge è «esplicito» e riguarda esclusivamente le superfici opache.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti