Sportive

Supercar, la passione ora è ibrida e senza limiti

L'elettrificazione coinvolge anche le iper potenti vetture da sogno come la strabiliante Koenigsegg Gemera

di Giulia Paganoni


default onloading pic
Koenigsseg Gemera esibisce powertrain ibrido plug-in (50 km in elettrico) con un biturbo due litri abbinato a tre elettrici per un totale di 1.725 Cv

3' di lettura

Elettrificata e sportiva. L’evoluzione delle supercar sposa nuovi paradigmi tecnologici aggiornandosi nei sistemi di propulsione e mantenendo quel fascino che solo le sportive emanano.

Tra queste rientra una novità un po’ esotica: la Koenigsegg Gemera, hyper car svedese elettrificata che stupisce tutti con i suoi 1.725 cv e la coppia massima di 3.500 Nm.

Un’esplosione di potenza generata dal powertrain plug-in hybrid che unisce un trecilidri biturbo che, con soli due litri, tira fuori ben 600 cv e ben tre elettrici da 1.115 totali cv uniti alle batterie da 15 kWh che garantiscono un’autonomia 100% elettrica di circa 50 km. Performance che sulla carta sono davvero strabilianti: uno scatto 0-100 km/h in soli 1,9 secondi e una velocità massima di 400 km/h. Una vera hyper car, dunque, prodotta in soli 300 esemplari. Ma non è solo in grado di prestazioni estreme ma anche di accogliere quattro persone a bordo.

McLaren arriva 765 Lt da, appunto 765 cavalli e 765 esemplari

Però Gemera non è l’unica sportiva fresca di debutto che fa girare la testa in questo perido. Ci sono nuove super car che mostrano i muscoli in versioni ancora più strong. Da casa McLaren arriva la 765 Lt, un modello che si pone tra la 720S e l’estrema Senna.

Prestazione eccezionali e con un peso davvero contenuto: 1.229 kg, 80 kg in meno rispetto alla 720S. Da quest’ultima è stato mutuato anche il motore V8 4 litri bi-turbo la cui potenza però è stata portata a 765 cv e 800 Nm di coppia. Lo 0-100 viene coperto in 2,8 secondi ed è in grado di toccare i 200 km/h da fermo in 7,2 secondi. Un’auto esclusiva che potrà essere scelta (da qui il nome) solo da 765 proprietari. E sempre parlando di 765 (in questo caso è il prezzo di 765 mila sterline) viene in mente un’altra super car, la Aston Martin V12 Speedster. Un’auto che arriva in un momento in cui il marchio britannico sta prendendo le misure nel mercato dei suv con il lancio della Dbx. Una strategia che sembra fare concorrenza a Ferrari, che dopo la Roma dovrebbe presentare anche la Purosangue, il primo suv del cavallino. Tuttavia i marchi concorrenti sono già tutti entrati nel mondo delle sportive a ruote alte, dalla pionera Porsche a Lamborghini. Tornando alla Speedster, è stata realizzata una due posti senza compromessi: motore V12 bicilindrico da 5.200 cc accreditato per una potenza di 690 cv e in grado di garantire un’accelerazione 0-100 in 3,5 secondi e una velocità massima oltre i 300 km/h.

La Lamborghini Huracán Evo (Rwd) è una sportiva dedicata a pochi: trazione posteriore e V10 in grado di erogare 610 cv . Da zero a cento in soli 3.3 secondi

Tra le super car non può mancare Porsche che ha appena presentato la versione più potente della storia della 911 Turbo S. Lo stile è sempre quello della ultime generazioni dei modelli della casa di Zuffenhausen ma sotto al cofano ci sono delle novità che aumentano la potenza: il boxer sei cilindri da 3,8 litri è in grado ora di sviluppare 650 cv e una coppia massima di 800 Nm, rispettivamente 70 cv e 50 Nm in più rispetto alla precedente.

Dopo l’ampliamento dello stabilimento a seguito del lancio del suv Urus, Lamborghini torna all’essenza delle auto sportive proponendo un modello a trazione posteriore. La novità si chiama Lamborghini Huracán Evo a trazione posteriore (Rwd), equipaggiata con il V10 in grado di erogare 610 cv e una coppia massima di 560 Nm. Lo 0-100? In soli 3,3 secondi . Tocca i 325 km/h. Per chiudere in bellezza, Bentley festeggia i 100 anni del marchio presentando la Mulliner Bacalar, una due posti senza tetto spinta da un propulsore 6 litri V12 bi-turbo da 650 cv e 900 Nm di coppia abbinato a un cambio automatico doppia frizione a otto rapporti, che permette un’accelerazione 0-100 in 3,5 secondi e una velocità massima di 320 km/h. Anche in questo caso, si tratta di un modello celebrativo che verrà prodotto in dodici esemplari in tutto il mondo per renderla esclusiva e dedicare alle poche unità una cura artigianale.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...