Sport

Supercoppa di Francia: rimonta Psg, Monaco battuto 2-1

a cura di Datasport

3' di lettura

Il Paris Saint Germain vince la sua settima Supercoppa di Francia. A Tangeri, gli uomini di Emery battono 2-1 il Monaco e conquistano per il quinto anno di fila il Trophée des Champions. Campioni di Francia in vantaggio al 30’ con Sidibe, che con un tocco morbido supera Areola. Nella ripresa, sale in cattedra Dani Alves: l'ex Juventus trova su punizione l'1-1 al 51', poi, al 63’, mette sulla testa di Rabiot il pallone della rimonta.   La prima occasione arriva dopo appena 30 secondi: il pressing dei campioni di Francia porta subito Lemar al tiro, ma il suo sinistro al volo finisce alto sopra la traversa. Provano a rispondere gli uomini di Emery, vicini al vantaggio con il tiro di Dani Alves, che conclude in rete dopo un cross di Rabiot. Facile, però, la parata di Subasic. Al 14', è invece Cavani, con il suo classico movimento a tagliare all'interno dell'area, a cercare il tap-in vincente, ma la sua zampata viene ribattuta in corner da Jemerson. Alla mezz'ora, si sblocca il match: splendida triangolazione Fabinho-Falcao-Tielemans, con l'ex Anderlecht che trova con un gran filtrante Sidibe. Il centrocampista classe '92, nel giorno del suo venticinquesimo compleanno, trova il tocco sotto che sorprende Areola e porta in vantaggio il Monaco. Dopo soli 3 giri d'orologio, gli uomini di Jardim vanno vicini al raddoppio con il suo uomo simbolo, Kylian Mbappé. Il protagonista indiscusso di questo calciomercato, fresco di maglia numero 10 sulle spalle, rientra sul destro e cerca il 2-0, ma la sua conclusione viene ribattuta. Nel finale, è il Paris Saint Germain ad andare ad un passo dalla rete prima al 43' con Marquinhos, che non sfrutta un'uscita sbagliata di Subasic, poi con Verratti al 45', ma il destro dell'azzurro è centrale e viene facilmente bloccato dal croato, che preserva l'1-0 del Monaco dopo il primo tempo.   Nella ripresa, sono ancora i campioni di Francia a partire meglio: dopo 2 minuti, Sidibe, dalla destra, mette in mezzo un pallone che Falcao, di testa, prova a spingere in rete, senza però trovare lo specchio della porta. Al 51', però, arriva la prodezza che ristabilisce la parità: a trovare l'1-1 è Dani Alves, che con una splendida punizione trova l'incrocio dei pali. La rete risveglia i parigini e stravolge il Monaco, che prova a reagire con Tielemans. Il suo sinistro, però, finisce a lato. Il Paris Saint Germain, allora, decide di usare la testa, letteralmente. A salire in cattedra è Rabiot, che prima sfiora la rete con un'incornata al 61', poi realizza il 2-1, sempre di testa, su cross di Dani Alves al 63'. Al minuto 70, Jardim si gioca il tutto per tutto: entra Carrillo, ma a sorpresa esce Mbappé. L'argentino è subito pericoloso: da corner, il numero 11 cerca il colpo di testa, ma è bravissimo Areola a respingere la conclusione. Attento nell'occasione anche Thiago Silva, che evita la ribattuta di Saint-Maximin, entrato al posto di Sidibe. Nel finale, è Falcao a sfiorare il 2-2 con un colpo di testa all'88', ma l'insperato pareggio, per il Monaco, non arriva, anche perché El Jaafari non vede un netto fallo di mano di Rabiot in area pieno recupero. Il Paris Saint Germain conquista così la sua settima Supercoppa di Francia, la quinta consecutiva dopo quelle del 2013, 2014, 2015 e 2016. I vincitori della scorsa Ligue 1, invece, mancano il quinto successo nella competizione, incassando la seconda sconfitta dopo quella del 1960, quando a vincere fu lo Stade Reims. Nonostante le cessioni di Bakayoko, Mendy e Bernardo Silva, però, i campioni di Francia offrono una grande prestazione, dimostrando a tutte le rivali di essere ancora competitivi e pronti a bissare il successo in campionato, che avrà inizio il 4 agosto.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti