Calcio

Superlega, l’Uefa sospende il procedimento contro Juve, Barcellona e Real Madrid

La decisione dell’organo d’appello della federazione continentale allontana l’ipotesi di una squalifica dalla Champions League 2021/2022

Superlega, Tavecchio: "Sanzioni club? Dovrebbero partecipare alle competizioni"

1' di lettura

All’orizzonte, almeno per il momento, non si vede la mancata partecipazione di Juventus, Real Madrid e Barcellona all’edizione 2021/2022 della Champions League. L’Uefa ha infatti deciso di fermare il procedimento aperto nei confronti dei tre club per la vicenda Superlega. «In seguito all’apertura di un procedimento disciplinare contro Fc Barcelona, Juventus Fc e Real Madrid Cf», recita la decisione della federazione calcistica europea, «per una potenziale violazione del quadro giuridico Uefa in relazione al progetto della cosiddetta “Super League”, l’organo d’appello Uefa ha deciso di sospendere il procedimento fino a nuovo avviso».

Il procedimento in questione era stato aperto lo scorso 25 maggio, a seguito dell’indagine condotta degli Uefa Ethic and Disciplinary Inspectors. Non è noto quali potranno essere gli sviluppo della vicenda, ma a questo punto appare difficile ipotizzare la squalifica. La federazione calcistica continentale perdonò nove dei 12 club che avevano dato vita al progetto, in cambio del loro ravvedimento (più qualche sanzione economica). Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Tottenham, Milan, Inter e Atletico Madrid hanno accettato di pagare complessivamente 15 milioni di euro e rinunciare al 5% dei loro introiti europei per una stagione. Queste nove squadre, rapidamente dissociatesi dalla competizione privata «a inviti» lanciata la notte tra il 18 e il 19 aprile e naufragata nel giro di 48 ore, «hanno riconosciuto e accettato che il progetto della Superlega era un errore», spiegò l’Uefa.

Loading...


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti