La sentenza

Supplenze, nessun depennamento per il docente che «rifiuta» la sede

Il Giudice del Lavoro di Latina ha chiarito che la disciplina di riferimento consente di distinguere tra rinuncia alla procedura; rinuncia all'incarico e rinuncia alla sede

di Pietro Alessio Palumbo

(IMAGOECONOMICA)

2' di lettura

Per il 2021/2022 il dicastero di viale Trastevere ha adottato un decreto ministeriale nel quale è stata prevista una modalità di conferimento degli incarichi di supplenza in parte differente da quanto già programmato per il biennio 2020/2021 e 2021/2022. L'assegnazione degli incarichi, infatti, è stata per quest'anno completamente informatizzata nella evidente prospettiva di ridurre, a causa dell'emergenza sanitaria in corso, le occasioni di assembramento notoriamente connesse alle tradizionali convocazioni...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati