Auto

Suzuki prepara il ritorno della fuoristrada Jimny

di Nicola Desiderio

2' di lettura

Una novità all’anno, ma non a Ginevra. La Suzuki si è infatti presentata al salone svizzero senza nuovi modelli da presentare, ma con la promessa che entro l’anno vedrà la luce la nuova Jimny, il piccolo fuoristrada nato nel 1998 è che è diventato un vero e proprio oggetto di culto. Chi teme che sarà contaminato dalla moda dei suv e dei crossover può stare tranquillo: la nuova Jimny rimarrà dura e pura, con la carrozzeria separata dal telaio e la trazione integrale inseribile. Nel frattempo Suzuki può guardare al futuro con fiducia. La casa è piccola (meno di 2,5 milioni di auto), ma la diversificazione tra moto e altri business, come i motori marini, le danno stabilità.

Intanto le vendite marciano: +20,7% in Europa lo scorso anno +37,4% in Italia dove il 40% dei clienti ormai sceglie la Suzuki con il suo sistema microibrido disponibile su Swift, Ignis e Baleno, anche sulle versioni a Gpl e a trazione integrale. Pur non consentendo di marciare a emissioni zero per un solo metro, la presenza di un motorino elettrico da 1,9 kW alimentato da una piccola batteria al litio posizionata sotto il sedile del passeggero, taglia i consumi e la Co2 del 5-7% e consente di accedere ai benefici dell’ibrido come l’esenzione totale o parziale della tassa di possesso, l’accesso all’area C di Milano (fino al 1 ottobre 2019) e il posteggio gratuito a Roma sui parcheggi delimitati dalle strisce blu.

Loading...

La novità più fresca di Suzuki rimane dunque la Swift Sport che, al terzo atto, ha dovuto anche lei abdicare al turbo con un nuovo 1.4 da 140 cavalli che, grazie al peso di soli 970 kg, si trasformano in una bella agilità di marcia che, ogni caso, si può godere su qualsiasi versioni della piccola giapponese, ma tre le primizie spicca anche la versione speciale della Ignis, battezzata Ginza, come la via più modaiola di Tokyo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti