ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùElezioni politiche

Svezia, vince la destra: si dimette la premier socialdemocratica Andersson

Ora è ufficiale: la Svezia avrà un governo di destra. La premier svedese Magdalena Andersson, leader dei Socialdemocratici, ha annunciato le sue dimissioni

La premier svedese Magdalena Andersson (Reuters)

2' di lettura

Ora è ufficiale: la Svezia avrà un governo di destra. La premier svedese Magdalena Andersson, leader dei Socialdemocratici, ha annunciato le sue dimissioni da primo ministro che saranno formalizzate nella giornata di giovedì 15 settembre.

L’annuncio è arrivato in diretta tv mentre si contano gli ultimi voti delle elezioni politiche di domenica scorsa. La premier ha riconosciuto la vittoria della coalizione di destra, sostenuta dall’ultradestra dei Democratici Svedesi di Jimmie Akesson.

Loading...

La coalizione conservatrice formata da Moderati, Democratici Svedesi, Cristiano-Democratici e Liberali è destinata a ottenere 176 seggi nel parlamento di 349 seggi contro i 173 del centro-sinistra.

Le elezioni segnano uno spartiacque nella politica svedese: i Democratici di Svezia, contrari all’immigrazione ed emarginati da tutti i principali partiti quando sono entrati in parlamento nel 2010, hanno conquistato il 20,6% dei voti, superando i Moderati, che hanno ottenuto il 19,1%, come principale partito di destra.

Ulf Kristersson, 58 anni, leader dei Moderati, avvierà ora i negoziati con gli altri partiti della coalizione per dar vita a un nuovo governo di cui è candidato a diventare premier. Anche se i Moderati sono la terza forza, la scelta dovrebbe cadere su di lui, in quando il leader dell’estrema destra Jimmie Akesson avrebbe difficoltà come premier a trovare gli appoggi necessari a formare la coalizione.

«Il popolo svedese ha votato per il cambiamento», ha scritto Akesson in un post su Facebook. «Inizia il processo per rendere la Svezia di nuovo bella. È ora di iniziare a ricostruire la sicurezza, il welfare e la coesione. È ora di mettere la Svezia al primo posto».

La premier dimissionaria Andersson si è rammaricata del fatto che liberali e moderati accettino di creare una coalizione con i Democratici Svedesi. I socialdemocratici hanno governato la Svezia con poche interruzioni dagli anni ’30.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti