sondaggio

Swg: Lega in testa, M5S e Pd in calo, aumentano Renzi e Berlusconi

Il Pd torna secondo, pur perdendo mezzo punto. Perde l’1,4% rispetto alla scorsa settimana il M5S. Più di tutti salgono Italia viva di Matteo Renzi (+0,8%) e Forza Italia di Silvio Berlusconi (+0,7%)

di Nicoletta Cottone


Swg, Lega sopra il 34%, M5s scende al 16,8%

2' di lettura

Resta saldamente in testa la Lega di Matteo Salvini, che nel sondaggio Swg sulle intenzioni di voto per le politiche incassa mezzo punto in più. Il sondaggio, condotto dal 30 ottobre al 4 novembre, si basa su un campione rappresentativo di 1.500 maggiorenni. Il Pd torna secondo, pur perdendo mezzo punto. Perde l’1,4% rispetto alla scorsa settimana il M5S. Più di tutti salgono Italia viva di Matteo Renzi (+0,8%) e Forza Italia di Silvio Berlusconi (+0,7%).

Guadagna mezzo punto la Lega
La classifica sulle intenzioni di voto alle politiche è sempre dominata dalla Lega di Matteo Salvini, che guadagna mezzo punto rispetto alla rilevazione della scorsa settimana. É al 34,1%, contro il 33,6% della scorsa settimana. Ancora sotto dello 0,2% rispetto al risultato delle Europee 2019, quando aveva incassato il 34,3 per cento.

Torna secondo il Pd
Risale al secondo posto il Pd di Nicola Zingaretti, nonostante questa settimana abbia perso mezzo punto rispetto alla rilevazione del 27 ottobre. É al 17,5%, contro il 18% della precedente rilevazione. Ancora lontano dal risultato delle Europee 2019 quando alle urne aveva incassato il 22,7 per cento.

In forte calo il M5s
Scende in terza posizione nella classifica di Swg il movimento di Luigi Di Maio. Perde l’1,4% rispetto alla scorsa settimana e segna un 16,8 per cento. Nella rilevazione del 27 ottobre era al 18,2%. Risultato comunque in calo rispetto al responso delle urne delle Europee, che aveva segnato un deludente 17,1 per cento per il M5s.

Risalgono Berlusconi e Renzi
Resta sostanzialmente stabile Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni all’8,9% (il 27 ottobre era al 9%, alle Europee al 6,5 per cento). Risale Forza Italia di Silvio Berlusconi, questa settimana al 6,2% (+0,7% rispetto alla scorsa settimana, alle Europee aveva incassato l’8,8 per cento). Guadagna lo 0,8% Italia viva di Matteo Renzi, che sale al 6% (il 27 ottobre era al 5,2 per cento). Stabili La Sinistra-Articolo Uno al 3,2% (alle Europee erano all’1,7 per cento).

Lieve aumento per Verdi e +Europa. Scende Toti
In lieve aumento i verdi, al 2,2%, rispetto al 2,1% della rilevazione del 27 ottobre (alle Europee erano al 2.3 per cento). Risale dello 0,2% + Europa di Emma Bonino, all’1,8% (il 27 ottobre erano all’1,6%, alle Europee al 3,1 per cento). In netta discesa Cambiamo di Giovanni Toti che nella rilevazione si ferma all’1,1%, contro l’1,6% della rilevazione precedente. Le liste sotto il 2% sono a quota 2,1%, in lievissimo calo rispetto al 2% della precedente rilevazione. Alle Europee erano al 3.5 per cento.

Per approfondire

Famiglie, giovani, professionisti, imprese: chi vince e chi perde con la manovra 2020

Dall’acqua pubblica ai negozi chiusi la domenica, l'offensiva parlamentare M5S

Swg: Lega in testa, maggioranza in affanno (rilevazione 23-27 ottobre)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...