sondaggio 7-11 gennaio

Swg: Meloni in corsa per insidiare il Pd

Già da tempo Fdi ha insidiato il M5S, conquistando la terza posizione nella classifica delle intenzioni di voto redatta ogni settimana da Swg

Swg: Giorgia Meloni in corsa per insidiare il Pd

Già da tempo Fdi ha insidiato il M5S, conquistando la terza posizione nella classifica delle intenzioni di voto redatta ogni settimana da Swg


2' di lettura

Già da tempo il partito di Giorgia Meloni ha insidiato il M5S, conquistando la terza posizione nella classifica delle intenzioni di voto redatta ogni settimana da Swg. E ora, dopo la pausa natalizia, è lanciata per tentare di insidiare il secondo posto sul podio al Pd. Questa settimana, infatti, il sondaggio condotto nella settimana fra il 7 e l’11 gennaio, segna un meno uno per il Pd e un più 0,5% per Fratelli d’Italia. Con la Lega che perde lo 0,5%, il M5S che cresce dello 0,4%, come Azione e i Verdi. Ecco i dati della settimana.

Lega sempre in testa, Meloni all’attacco del Pd

La Lega nel sondaggio condotto sulle intenzioni di voto di 1.200 maggiorenni - metodo Cati-Cami-Cawi - incassa il 23,2%, in calo rispetto alla rilevazione del 21 dicembre dello 0,2 per cento. Alle Europee era al 34,3 per cento. Perde un punto il Pd, al secondo posto con il 18,4 per cento. Alle Europee era al 22,7 per cento. Terzo posto per Fdi con il 17,2% (+ 0,5% rispetto alla rilevazione del 21 dicembre). Giorgia Meloni ha incassato poco meno di undici punti rispetto alle Europee (era al 6,5 per cento). Quarto è il M5s che con il 14,7%, che guadagna lo 0,4 per cento (alle Europee era al 17,1 per cento). In calo Forza Italia, al 5,9%, che perde lo 0,4 per cento (alle Europee era all’8,8 per cento).

Loading...

In crescita Azione e Verdi

Cresce dello 0,4% Azione di Carlo Calenda, che si stabilizza al 4,1 per cento. Sinistra/Mdp è al 3,8% (+ 0,2%, era all’1,7% alle Europee), mentre Italia viva di Matteo Renzi è al 2,9% (+ 0,1 per cento). In crescita i Verdi al 2,4% (+0,4%, erano al 2,3% alle Europee). Perdono lo 0,3% + Europa (al 2,1%, alle Europee era al 3,1%) e lo 0,2% Cambiamo di Giovanni Toti, che incassa solo l’1 per cento.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti