ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTest ride

Sym Joyride 300, la prova del nuovo scooter con la pedana piatta

La Casa taiwanese aggiunge un modello con pedana piatta di media cilindrata adatto per la città e per qualche uscita extraurbana

di Gianluigi Guiotto

2' di lettura

Una delle caratteristiche che cerca spesso chi usa lo scooter in città è la presenza di una pedana piatta su cui poggiare la borsa della palestra o quella della spesa durante i tragitti brevi. Tra gli scooter di media cilindrata (circa 300 cc, oggi molto in voga) la scelta si riduce a tre modelli: ad affiancare Honda Sh350 e Kymco People 300 S, è arrivato ora il Sym Joyride 300, che vanta un prezzo inferiore, 5mila euro, contro i quasi 6mila del giapponese e i 5.700 del compatriota taiwanese.

Sym, che ha venduto 12mila veicoli in Italia nel 2021 e oggi vanta una crescita del 33% rispetto all'anno scorso, ha già due modelli con cilindrata 300 a ruote basse (Cruisym e Joymax) e completa così l'offerta con un ruote alte: 16” all'anteriore e 14” al posteriore. La qualità costruttiva del Joyride 300 evidenzia il salto di qualità compiuto da Sym negli ultimi anni: lo scooter è rifinito con cura e sfoggia una linea aggressiva e filante con luci full-led e display lcd. A spingerlo è il conosciuto monocilindrico da 278,3 cc, capace di 26 cv per una velocità massima indicata di poco più di 130 km/h (anche con in sella chi scrive che stazza intorno al quintale).

Loading...

L'abbiamo provato nel traffico milanese con un allungo su tangenziale e autostrada. In sella, ben imbottita, si sta comodi, anche se si supera i 190 cm: l'unica attenzione è tenere le gambe leggermente aperte perché altrimenti si tocca (dolorosamente) con le ginocchia il retroscudo dove c'è un vano con presa Usb per la ricarica rapida del cellulare; il parabrezza si può alzare ma bisogna svitare quattro viti. Sotto la sella entra un casco jet con visiera lunga, un completo antipioggia e avanza ancora un po' di spazio; il portapacchi per il bauletto è di serie. Il Joyride è dotato di accensione senza chiave keyless, con la manopola che sblocca anche la sella e lo sportello del serbatoio da 12 litri.

Nel traffico il Joyride è una… anguilla: si passa tra le auto con facilità grazie alla notevole agilità dello scooter e al brio del motore che risponde rapido e senza incertezze della trasmissione. I freni sono leggermente aggressivi: il disco anteriore da 260 mm frena molto bene i circa 200 kg in ordine di marcia dello scooter. Sul pavé la forcella e il doppio ammortizzatore preservano bene schiena (e otturazioni) di pilota e passeggero. Quando la velocità cresce, il Joyride 300 protegge abbastanza bene (solo il casco resta un po' esposto, ma il parabrezza era in posizione bassa) e dimostra una discreta stabilità: si viaggia a 130 km/h al limite delle possibilità dello scooter, segno che qualche tratto in autostrada è perfettamente alla portata del Sym. Che offre anche la serenità di quattro anni di garanzia e altrettanti di assistenza stradale che comprende foratura e incidente.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti