l’inchiesta

Tangenti per appalti a dirigenti del Mef, 9 arresti ai domiciliari

Stando agli accertamenti ci sarebbero stati rapporti illeciti tra il gruppo imprenditoriale facente capo ai fratelli Ernesto e Gianfranco Bronzetti e alcuni funzionari pubblici nell’aggiudicazione degli appalti relativi alla gestione e ristrutturazione degli immobili locati a enti pubblici

di Ivan Cimmarusti


Corruzione per appalti, 20 misure cautelari a Roma

2' di lettura

Corruzione dietro gli appalti relativi alla gestione e ristrutturazione degli immobili locati a enti pubblici di via dei Normanni (in parte adibito a sede del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell'Economia e delle Finanze) e di via Costi (adibito a sede dell'Agenzia delle Entrate, Ufficio Provinciale di Roma – Territorio).

Chi è finito ai domiciliari
Ai domiciliari sono finiti Massimo Pietrangeli, all'epoca dei fatti Direttore Accertamento e Riscossione dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli nonché Presidente del Fondo di Previdenza del MEF, attualmente Direttore della Direzione Centrale Tabacchi; Cristiana Pattumelli, all'epoca dei fatti Dirigente esterno dell'Agenzia delle Entrate; Fabio Carducci, all'epoca dei fatti Direttore Gestione Accise e Monopolio Tabacchi, attualmente in stato di quiescenza; Leo Ceccagli, all'epoca dei fatti Direttore Affari Istituzionali Philip Morris Italia; Andrea Boni, all'epoca dei fatti Direttore strutturazione fondi e business development Polis Sgr; e gli imprenditori Gianfranco e Ernesto Bronzetti.

Le accuse di corruzione
Secondo l'accusa dei pm di Roma sarebbero «responsabili, a vario titolo, di corruzione per l'esercizio della funzione, corruzione per un atto contrario ai doveri di ufficio, turbata libertà degli incanti e truffa ai danni dello Stato, nonché, i soli fratelli Bronzetti, di reati in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto». L'inchiesta è della polizia e dell'Ufficio antifrode dell’Agenzia dell'entrate. Sotto sequestro anche 9 milioni 740mila euro.

I rapporti illeciti
Stando agli accertamenti ci sarebbero stati rapporti illeciti tra il gruppo imprenditoriale facente capo ai fratelli Ernesto e Gianfranco Bronzetti e alcuni funzionari pubblici nell'aggiudicazione degli appalti relativi alla gestione e ristrutturazione degli immobili locati a enti pubblici di via dei Normanni (in parte adibito a sede del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell'Economia e delle Finanze) e di via Costi adibito a sede dell'Agenzia delle Entrate, Ufficio Provinciale di Roma – Territorio).

Il ruolo delle intercettazioni
L'attività delle intercettazioni ha consentito di svelare un ulteriore sistema corruttivo -consolidato nel tempo- che vede coinvolti, da un lato, i dirigenti dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Concetta Di Pietro e Fabio Carducci, in veste di funzionari corrotti, e dall'altro, la società “Philip Morris Italia” con il manager Leo Checcaglini quale corruttore.
Nello specifico, è emerso uno stabile asservimento della funzione pubblica desumibile dalle plurime condotte dei dirigenti dei Monopoli di Stato – che detengono potere nei processi decisionali e sull'attività di controllo sulla produzione, distribuzione e vendita dei tabacchi lavorati – consistenti nella rivelazione di notizie e documenti, acquisiti per motivi d'ufficio, o nel riservare un trattamento di riguardo ai dipendenti di “Philip Morris Italia” a discapito degli altri produttori concorrenti.

Philip Morris Italia: «Non è mai stato un nostro dipendente»
In relazione ad alcune notizie stampa che coinvolgono, tra gli altri, il Sig. Checcaglini indicato come “Direttore Affari Istituzionali Philip Morris Italia”, l'azienda intende precisare che il Sig. Checcaglini non è, né è mai stato, dipendente dell'azienda o Direttore Affari Istituzionali, avendo avuto con la stessa esclusivamente un rapporto di consulenza esterna.
Philip Morris Italia è a disposizione delle autorità competenti per fornire ogni chiarimento che fosse ritenuto utile.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...