Occhialeria

TBD Eyewear strizza l’occhio alla sostenibilità

Il brand di occhiali da vista e da sole prosegue nella ricerca per arrivare a collezioni interamente «green». Intanto anche lenti e packaging seguono la strada ecologica

di Paola Dezza

3' di lettura

Occhiali iconici, interamente fatti a mano, in alcuni casi frutto di un co-branding con marchi famosi come Marinella. TBD Eyewear nasce da una idea di Fabio Attanasio (a destra nella foto di apertura) e Andrea Viganò, due imprenditori appassionati di artigianato e industria digitale. Il brand prende il nome da un primo blog di Attanasio, The Bespoke Dudes, ed è diventato una affermata marca di occhiali da sole e vista creati da artigiani italiani. Con un occhio sempre più attento alla sostenibilità.

Gli inizi

«Il brand è nato nel 2014 - racconta Attanasio al Sole24Ore -, quando abbiamo deciso di offrire ai nostri clienti un prodotto completamente fatto a mano in Italia, nella zona del Cadore, una attività iniziata con i nostri risparmi personali. Il primo ordine che abbiamo fatto da un artigiano, una storica bottega familiare. è stato di 21 paia di occhiali, quest'anno siamo arrivati a venderne 10mila».

Loading...

I prodotti sono il frutto di una capillare attenzione al dettaglio, acquisita in storiche botteghe a conduzione familiare. Il grado di artigianalità è massimo e tutto il processo di produzione avviene in Italia, dalle lastre in acetato alle cerniere montate a mano, giungendo perfino alle viti, prodotte da una piccola azienda veneta, su stampi recuperati dagli anni 30.

I canali di vendita e l’export

«L’ecommerce è una voce sempre più importante della nostra attività - prosegue Andrea Viganò -. Il fatturato nel 2019 è stato di circa mezzo milione di euro, nel 2021 puntiamo a chiudere a 750mila euro con l’obiettivo di salire nel 2022 a un milione di euro. Siamo in utile già da diversi anni, lo siamo stati anche nell'anno della pandemia». L’80% della produzione parte per l’estero.

L’ecommerce ha avuto una crescita rilevante grazie al lavoro di team e agli investimenti mirati che hanno dato ritorni importanti. «Il nostro focus è stato da subito anche la vendita all'estero grazie proprio all’ecommerce in inglese - dice Andrea -. Oggi siamo nei negozi lifestyle nelle principali metropoli come Milano, Londra, Tokyo, New York. Da Rinascente ad Harvey Nichols».

La sostenibilità spinge alla ricerca di materiali riciclati

Il team ha iniziato a lavorare al tema della sostenibilità pre-pandemia lanciando una collezione eco in acetato riciclato. «L’obiettivo 2023 è che tutte le collezioni siano in acetato riciclato» dicono i due soci, che sottolineano che l’approvvigionamento della materia è di acetato italiano, bio-acetato, una lega di polpa di cotone e legno che non contiene plastiche e rende l’occhiale sostenibile pur conservando la performance tradizionale. «L’intenzione è spingere sulla ricerca di materiali recuperati - dicono -, per le generazioni future dobbiamo sforzarci di migliorare».

Il bio-acetato è privo di sostanze chimiche tossiche, per essere biodegradabile e riciclabile al 100%,pur mantenendo tutte le caratteristiche e le performance dell'acetato tradizionale.

Per le lenti, invece, il mercato è arretrato sul tema sostenibilità. «Stiamo cercando un compromesso con 60% di lente riciclata per l’anno prossimo» spiegano. «Anche i nostri astucci a breve saranno ottenuti da materiali ricavati dalle plastiche raccolte dall'oceano» dice Andrea.

Ogni collezione prende nome da un tessuto per omaggio alla sartoria italiana. Per ogni fiera di settore vengono lanciati 2 o 3 modelli nuovi. Poi ci sono gli occhiali continuativi. A oggi circa una ventina di forme, ognuna con 11-12 varianti. Si tratta di modelli timeless, per un pubblico maschile e femminile, alla ricerca di unicità e raffinatezza.


Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti