Digital Finance

TeamSystem punta sul fintech con un fondo da 50 milioni per le Pmi

Raccolta attraverso una Sgr del gruppo informatico destinata agli istituzionali a favore di imprese con soglia minima di 250mila euro di fatturato

di Pierangelo Soldavini

2' di lettura

Non solo software. TeamSystem accelera sul fronte dell'affiancamento delle piccole e medie imprese che valica i confini della mera informatica con un'espansione nell'ambito dei servizi finanziari lanciando il suo primo fondo di investimento alternativo con un obiettivo di raccolta di 50 milioni di euro. L’operazione verrà attuata attraverso la controllata TeamSystem Capital at Work Sgr, società autorizzata da Banca d’Italia all’esercizio dell’attività riservata di gestione del risparmio.

Il fondo ha lo scopo di finanziare le Pmi e le microimprese italiane in modalità digitale e allo stesso tempo di permettere a investitori finanziari istituzionali, come banche e assicurazioni, di investire in sicurezza nell’economia reale del Paese, grazie a una struttura di garanzie finalizzata a minimizzarne l’assorbimento di capitale regolamentare.

Loading...

«Si tratta di un ulteriore tassello che concorre nella nostra mission di supportare le Pmi italiane nel percorso per rendere competitive attraverso l’innovazione integrando il nostro software di gestione del business con le loro esigenze finanziarie, soprattutto in un momento particolarmente delicato come quello che stiamo vivendo», spiega il Ceo Federico Leproux. A oggi TeamSystem ha un parco clienti di 1,4 milioni tra Pmi, microimprese e professionisti per i quali processa oltre 300 milioni di fatture l’anno: «È un mondo che fa grande fatica e non sempre riesce ad accedere facilmente al sistema bancario: in questo senso noi puntiamo a integrare i servizi del mondo tradizionale fornendo l’accesso alla liquidità con sistemi digitali grazie all’integrazione nativa con le funzioni di fatturazione e contabilità».

Già oggi TeamSystem offre una piattaforma focalizzata sulla cessione dei crediti commerciali, che permette alle imprese di incassare in anticipo e in modo totalmente digitale fino al 90% dell’importo delle loro fatture attive. Grazie a un recente accordo con Banco Bpm, che ha messo a disposizione una linea da 100 milioni di euro, la piattaforma potrà acquistare fino a 400 milioni di euro di fatture. Ora la creazione di una Sgr e il lancio del primo fondo amplia le possibilità di accesso al credito fornendo nuove opportunità con una soglia minima di fatturato di 250mila euro.

La componente di gestione della liquidità attraverso finanziamento del circolante, cessione del credito e lending digitale si va ad aggiungere a una componente legata ai pagamenti connessi con la fatturazione - TeamSystem ha anche una licenza come istituto di pagamento - e va completandosi con la terza componente di intelligenza artificiale applicata alle valutazione del merito di credito per una divisione di digital finance che è una startup interna nata solo lo scorso anno e che punta a breve ad arrivare a valere il 10% del fatturato del gruppo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti