ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFITNESS

Technogym, digitale e welfare nel mirino

Nel semestre ricavi a +8,2 per cento. Nerio Alessandri: «Pronti a unire il fitness con le polizze»

di Monica D'Ascenzo


La palestra Technogym per il sailing team di Luna Rossa a Cagliari

3' di lettura

Technogym chiude il primo semestre in crescita e punta sul digitale per continuare sulla via di sviluppo. «Anche nel 2019 - commenta Nerio Alessandri, presidente e amministratore delegato di Technogym - la nostra società cresce dal punto di vista del fatturato , dei profitti e della generazione di cassa. Nel semestre, il fatturato di Technogym cresce in tutte le geografie, mettendo a segno una incremento a doppia cifra nei mercati ad alto potenziale per lo sviluppo futuro, come il Nord America (+24%) e l'Asia Pacific (+20%). Dal punto di vista dei profitti siamo fieri di avere ulteriormente migliorato l'ottimo 2018 e di registrare una importante generazione di cassa per 37 milioni di euro».

La palestra Technogym per il sailing team di Luna Rossa a Cagliari

Fatturato trainato anche dall’estero

Nel dettaglio il gruppo ha chiuso i primi 6 mesi dell'anno con un fatturato di 295 milioni in crescita dell'8,2% rispetto allo stesso semestre del 2018. Si conferma una crescita rilevante in Nord America (+24,4%) ed Apac (+19,7%), «mercati strategici per lo sviluppo futuro dell'azienda», si legge in un comunicato. Il risultato dell'America Latina (+11,4%) è trainato dalla forte crescita del Brasile (+60% in valuta locale), mentre l'area Middle East, India e Africa (+13,9%) cresce grazie alla performance dei distributori. In Europa (+0,8%) la società ha complessivamente mantenuto le stesse quote di mercato e le ottime performance di Germania e Benelux sono state parzialmente bilanciate dalle difficoltà del contesto economico in Russia.

Italia mercato in crescita

Il mercato italiano è risultato in lieve crescita, dopo una buona performance nell'anno precedente. «La costante crescita profittevole registrata negli ultimi anni , nel rispetto dei nostri piani, ci permette - spiega Alessandri - di continuare a innovare per garantire lo sviluppo nel lungo termine. Il digitale si conferma tra le priorità strategiche per il nostro sviluppo. Grazie al nostro ecosistema digitale, Technogym sarà l'unico player in grado di collegare il settore del fitness e del wellness con il mondo assicurativo. In uno scenario futuro, per esempio, l'assicurazione personale o aziendale potrà pagare l'abbonamento in palestra con un beneficio per la persona in termini di salute e per l'assicurazione stessa in termini di minore rischio per la persona».

La redditività del gruppo

Tornando ai risultati del semestre, positiva l'evoluzione anche della redditività per il gruppo. Il margine operativo lordo adjusted ( Ebitda adj ) del periodo ha registrato un incremento del 5,8%, rispetto al primo semestre del 2018, grazie a un aumento dei volumi di vendita. Complessivamente l'incidenza dell'Ebitda adj sui ricavi è stato pari al 16,1% al 30 giugno 2019, in lieve calo rispetto al 16,4% dello stesso periodo dell'anno precedente. L' utile netto , rettificato per le componenti non ricorrenti, mostra un miglioramento poi del 6,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio, attestandosi a 26,8 milioni di euro.
A fine giugno, infine, l'indebitamento finanziario netto consolidato era pari 31,1 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 34,8 milioni dell'esercizio chiuso al 31 dicembre 2018. «Tale performance - spiega la società - è riconducibile alla riduzione dell'indebitamento finanziario non corrente guidata da un efficiente gestione del credito nel corso del periodo».

Salute e prevenzione possibile traino del settore
Guardando all'evoluzione del prossimo futuro, il numero 1 di Technogym è positivo: «Nonostante l'attuale incertezza del quadro macroeconomico globale, siamo fiduciosi nella crescita dei settori del fitness e wellness - in cui Technogym è brand di riferimento - trainata del crescente interesse sui temi della salute e della prevenzione da parte di Governi, aziende e consumatori». A Piazza Affari il 10 settembre il titolo della società viaggiava attorno ai 9 euro, con un saldo che negli ultimi 6 mesi risulta negativo per il 19% circa.

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Monica D’Ascenzoredattrice

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, inglese

    Argomenti: Finanza, startup, diversity

    Premi: Premio dell'Associazione per lo Sviluppo economico per il libro "Donne sull'orlo della crisi economica"

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...