Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 02 settembre 2011 alle ore 12:57.

My24

Serre Persano, in provincia di Salerno, era il più grande impianto fotovoltaico in Europa: l'Enel lo aveva creato nel lontano 1993, quando l'energia dal sole si affacciava appena sulla scena, ed era in grado di produrre 3,3 MegaWatt. Adesso Enel Green Power, la società del Gruppo Enel che si occupa di sviluppo e gestione delle fonti rinnovabili in Italia e nel mondo, lo ha completamente rimesso a nuovo, collegato alla rete nazionale e rimesso in funzione.

La sua potenza è raddoppiata: adesso può generare 6,6 MW e a regime, fa sapere la società, e produrrà circa 9 milioni di KWh all'anno, ovvero quanto basta a sostenere il consumo di 3.000 famiglie. Per produrre la stessa energia con il petrolio si sarebbero dovute bruciare 2000 tonnellate di greggio e spedire nell'atmosfera terrestre 4.500 tonnellate di CO2.

E quasi nello stesso giorno Enel Green Power ha aperto anche un nuovo impianto fotovoltaico nel Comune di Canaro, in provincia di Rovigo, che ha una capacità appena inferiore rispetto a Serre Persano, 6 MW, e che produrrà 7 milioni di KWh all'anno.

Ha ragione, insomma, l'Amministratore delegato di Egp, Francesco Starace, a proclamare che la crescita nel solare della società continua. Anche perché negli ultimi mesi sono stati collegati alla rete elettrica 7 impianti per oltre 27 MW di potenza. Da quello di Serragiumenta, in provincia di Cosenza, da 5 MW, il primo realizzato da ESSE, joint venture paritetica con Sharp, a quello di Adrano, in provincia di Catania, di ben 9 MW di potenza e che sorge dove nel 1981 Enel realizzò la prima centrale solare a concentrazione del mondo, oltre a quelli di Deruta (Perugia, 3 MW) Taranto (3 MW, sulle coperture di fabbricati industriali del gruppo Marcegaglia), Strambino (Torino, 2,5 MW), San Gillio (Torino, 4,8 MW) e Sesto Campano (Isernia, 500 kW, nel Bacino superiore della Centrale Idroelettrica di Presenzano). In più a Nola, in provincia di Napoli, sui tetti dell'impianto di CIS – Interporto Campano, il grande sistema interportuale che occupa 3 milioni di metri quadrati di superficie sta nascendo il più grande impianto di fotovoltaico "roof top", ovvero realizzato sul tetto, che arriverà a una capacità di 25 MW.

Il Fotovoltaico, d'altra parte, sta conoscendo uno sviluppo straordinario in Italia. Alla fine del 2010 gli impianti di questo tipo installati nel nostro Paese erano 155.977, con una potenza pari a 3.469,9 MW, come certificato dal Rapporto statistico del Gestore dei servizi energetici. Ma rispetto a 12 mesi prima la potenza era più che triplicata: alla fine del 2009 gli impianti erano 71.000 per 1144 MW di potenza. Il trend ha addirittura accelerato nel 2011 e per la fine dell'anno la previsione è di 9.000 MW di potenza installata. E cresce anche la concorrenza tra le imprese, con un interesse sempre più forte da parte dei capitali stranieri, come ha spiegato un rapporto del settore research di Banca Monte dei Paschi di Siena presentato ad agosto.

paolo.magliocco@videoscienza.it

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi