Il Sole 24 Ore
Stampa l'articolo Chiudi

5 ottobre 2011

I pirati di Anonymous lanciano un appello per "cancellare" la Borsa di New York


Un attacco su internet diretto al Nyse Euronext, la borsa con sede a New York. Un gruppo collegato ai pirati informatici Anonymous lancia il suo appello per colpire in un momento esatto della giornata: l'appuntamento č per le 3,30 del pomeriggio durante il prossimo lunedi, il dieci ottobre. Gli hacker hanno pubblicato due video online per l'operazione "Invade Wall Street". Attraverso una voce robotica annunciano la "cancellazione" del Nyse e dichiarano di supportare i manifestanti riuniti sotto lo slogan "Occupy Wall Street".

Finora Anonymous ha nel mirino soprattutto gli spazi su internet di istituzioni, aziende, organizzazioni politiche. Ma le transazioni economiche del Nyse non avvengono mediante il suo sito web, utilizzato soprattutto per il monitoraggio dei titoli e l'accesso ai dati finanziari: gli scambi sono gestiti su infrastrutture tecnologiche separate che connettono 6mila server per controllare un flusso quotidiano di informazioni trasportate alla velocitą di 10 Gigabit. Si tratta di reti ultraprotette e progettati per affrontare "microbursts", improvvisi picchi di dati.

Di recente il Dipartimento per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti ha inviato un avviso alle societą finanziarie: segnala di controllare eventuali falle nella sicurezza digitale e prevede che le azioni di Anonymous non saranno episodiche, ma dureranno anche in futuro. Il gruppo di hacker da tempo chiede agli utenti online di partecipare alle sue operazioni attraverso un software da scaricare: ma negli Stati Uniti quattordici ragazzi rischiano 500mila dollari di multa e quindici anni di galera per aver preso parte a un assalto insieme ai pirati informatici che indossano le maschere bianche con i baffi neri.


5 ottobre 2011