Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo Ŕ stato pubblicato il 07 aprile 2013 alle ore 14:34.

My24

Con l'avvento delle tecnologie digitali e della realtÓ aumentata design significa non solo disegnare oggetti ma creare spazi e ideare percorsi sensoriali e comunicativi.
La figura del designer e dell'artista si confondono al fine di creare ambienti tecnologici in grado di esaltare un tema – o un prodotto – coinvolgendo in una dimensione immersiva, multisensoriale e interattiva.

E su questo tema si concentra Temporary Museum, il progetto di Superstudio per la design week (Fuorisalone 2013, Milano dal 9 al 14 aprile), che invita a riflettere sulle dinamiche tra utente, spazi e tecnologie. Lo fa Samsung, che ha chiamato il designer e architetto Franšois Confino a disegnare uno spazio interattivo che l'utente pu˛ modificare usando uno smartphone. Confino che, tra le altre cose, ha ideato il Nuovo Museo dell'Automobile di Torino creando uno spazio multimediale e multisensoriale, propone What a Wonderful World. L'opera Ŕ un ambiente sensibile e interattivo, un corridoio video da attraversare e da modificare usando uno smartphone Galaxy III. Uno spazio virtuale che riflette sul rapporto tra tecnologia e natura. Un tema, questo, particolarmente sensibile, tant'Ŕ che anche Hyundai parte dall'acqua per raccontare le sue auto. Lo fa con Fluidic - Sculpture in Motion realizzata dallo Hyundai Advanced Design Center in collaborazione con WhiteVoid, specializzata in effetti speciali. Fluidic Ŕ uno spettacolo di luci, laser e media interattivi che gioca con gli spettatori creando immagini tridimensionali "fluide". Inoltre, tramite l'uso di scanner 3D che rilevano il calore e la presenza umana, si permette ai visitatori di interagire ed esplorare l'installazione ricreando curve e figure spettacolari.

Disegnare uno spazio interattivo e multisensoriale pu˛ anche significare luoghi per la sensibilizzazione e il dibattito, come fa Alcantara, societÓ di materiale di rivestimento, che ha creato Alcantara Dialogue. C4C: Re-Think, Re-Design, Re-New. Uno spazio per ripensare la sostenibilitÓ ambientale. Uno spazio particolare, una "capsula" centrale, sulle cui pareti vengono proiettate videoinstallazioni realizzate da Jared Mezzocchi, multimedia director. Cambia cosý la modalitÓ di comunicazione: creare ambienti sensibili che invitano il pubblico a entrare in un mondo, a immergersi completamente, "vivere" le emozioni e, inoltre, partecipare attivamente.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi