Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 26 settembre 2013 alle ore 18:33.

My24
Ecco Fifa 14. Il calcio simulato non è mai stato più realistico - Foto

Fifa 14 scende in campo. La simulazione di calcio più venduta nel mondo (per Xbox 360, Ps3 e pc) ha coraggio da vendere e cambia tutto. La palla è più pesante e non sta più incollata ai piedi del calciatore, i giocatori non pattinano più sul campo e poi nei tagli e nei cambi di direzione tocca tener conto dell'inerzia e delle leggi della fisica. Dopo gli inizi Arcade (la serie Fifa ha compiuto vent'anni ndr), con un calcio-flipper totalmente scollegato dalla realtà quello che in Italia resta il videogioco più popolare sceglie la strada più difficile del realismo.

I nuovi colpi

Una premessa: all'inizio, nelle prime battute di gioco, i giocatori più esperti dovranno trovare tempi e coordinazione. La palla si comporta in modo diverso rispetto al titolo precedente. E anche i dribbling devono tenere conto di molti più fattori. La "nuova" rivoluzione di Fifa segna insomma un definitivo cambio di marcia verso una più completa simulazione del calcio. I tiri sono più difficili ma più spettacolari una volta eseguiti. Il calciatore calcia anche quando è in equilibrio precario e la palla si muove di conseguenza, si ha la sensazione di difendere la palla con il corpo, i contrasti sono meno meccanici e più improvvisati. Sul campo occorre concentrarsi sulla palla. Sul piano tattico le azioni partono da centrocampo in modo più ragionato, chi difende deve tenere le distanze prima di lanciarsi come un falco sulla palla e il ritmo di gioco diventa una variabile di cui tenere conto. La miglioria più evidente è comunque quella legata ai cambi di direzione durante il dribbling in velocità. In pratica non servirà più stare con il tasto dell'accelerazione premuto. I giocatori non partono a razzo e non si fermano di colpo, possono invece muoversi in ogni direzione, preservando la propria inerzia naturale e mantenendo il possesso della palla.

L'online

Nel segno di un maggiore accento alla simulazione le novità della modalità carriera e quelle sull'online, (che ricordiamo essere il vero punto di forza del titolo e l'asset che ha permesso a Fifa di superare Pes). Sul fronte mercato l'allenatore avrà a disposizione uno scout che valuta i giocatori e cerca i talenti sul mercato. Su quello dell'online è stata aggiunga una modalità in Co-op. In sostanza si gioca in coppia con un amico contro altri due, ovunque si trovino nel mondo, in partite classificate. Inoltre, la funzione Giornata (Match Day) è stata allargata alle modalità Stagioni e Co-op, per una completa connessione dei giocatori online con la stagione reale dei maggiori campionati del mondo: infortuni, squalifiche, stato di forma si evolvono di pari passo con quanto accade nelle partite del calcio vero.

I numeri

Dopo il successo di Gta V anche questo capitolo di Fifa promette di alzare ancora di più l'asticella. Più di 5 milioni di fan — record di sempre per un titolo Ea Sports — hanno giocato alla demo e il gioco ha ricevuto una valutazione di 9 o superiore in 32 recensioni, 5 delle quali gli hanno dato il massimo dei voti. I giocatori che hanno provato la demo sono aumentati del 7% in un anno e l'applicazione FIFA 14 Ultimate Team Web App, che permette di iniziare a creare il proprio ultimate team prima del lancio del gioco, ha attirato un totale di 1,35 milioni di giocatori, l'86% in più dell'anno precedente, con 830.000 utenti attivi giornalmente. Poi ci sono le licenze e i giocatori. Fifa 14 include 33 campionati e più di 600 club. Passando ai calciatori che sono stati riprodotti nei tratti fisici si arriva a 15.000 atleti.

Il giudizio

Per un vero appassionato di calcio il videogioco è ormai consolatorio. Non ci sono cori razzisti, stadi vuoti e si può ancora sperare di avere stelle straniere nel mercato italiano. La crisi economica e la volgarità non sono entrate nella simulazione. Peccato.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi