Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 31 agosto 2014 alle ore 18:09.
L'ultima modifica è del 31 agosto 2014 alle ore 18:26.

My24

Dalle tv con schermi curvi e una risoluzione altissima agli orologi che telefonano e misurano la pressione arteriosa, dalle stampanti 3D in cui nascono cibo e scarpe, al tostapane che si accende con lo smartphone. L'attesa per sapere cosa bolle nelle pentole dei colossi hi-tech è quasi finita: dal 5 al 10 settembre a Berlino torna l'Ifa, la fiera dell'elettronica di consumo che celebra la sua 54/ma edizione con oltre 1.200 espositori provenienti dai cinque continenti.

A catalizzare l'attenzione è probabile saranno i dispositivi 'indossabili', più segnatamente gli smartwatch, orologi dalle mille funzionalità: rilevano pressione e battito cardiaco, contano i passi, montano barometri, rilevatori Uv e interagiscono con gli smartphone. Se per vedere l'iWatch si dovrà aspettare l'evento Apple del 9 settembre, a Berlino sfilerà il G Watch R di LG, dal nuovo fattore forma rotondo inaugurato dal Moto 360 di Motorola. Attesi anche il Gear S di Samsung, con display curvo e una scheda Sim che lo rende autonomo dal cellulare anche per telefonare, lo ZenWatch di Asus, di cui al momento si conosce solo il nome, e lo Smartwatch 3 di Sony, finora apparso solo in un'immagine promozionale.

Altro settore caldo sono le case connesse: smartphone, tablet, Pc e smart tv che si scambiano foto, musica e filmati, ma anche l'Internet delle cose, ovvero frigoriferi, forni, lavatrici e macchine del caffè che si azionano e si controllano da remoto tramite dispositivi mobili, per portarsi avanti con i lavori domestici e monitorare i consumi energetici. Immancabili in una vetrina dell'elettronica di consumo - insieme all'offerta sterminata di smartphone, tablet, phablet e pc da parte di tutte le compagnie - sono le tv nelle loro ultime declinazioni: schermi enormi curvi e Ultra HD, caratteristiche racchiuse ad esempio nei nuovi Lg da 65 e 77 pollici.

All'Ifa una tavola rotonda con rappresentanti di Philips e Panasonic farà il punto proprio sul 4K, lo standard delle tv digitali in gergo chiamato Ultra HD, che prende il nome dai suoi circa 4mila pixel orizzontali di risoluzione. E l'alta risoluzione interessa anche l'audio, settore in cui si intende la capacità di riprodurre l'intera gamma dei suoni che sono stati registrati, con una qualità superiore a quella del cd.

In Germania, insieme a un ampio catalogo di cuffie, arriveranno i nuovi lettori musicali pensati riprodurre brani in formati audio che, a differenza del più comune MP3, sono senza perdita di qualità, come Wav e Aiff. A destare curiosità saranno anche le stampanti 3D, diventate un nuovo trend tecnologico. Anche se, spiegano gli analisti di Gartner, la stampa di oggetti tridimensionali non diventerà un fenomeno di massa prima di cinque o dieci anni. Dunque, vedere un paio di scarpe o una pietanza materializzarsi davanti ai propri occhi con una stampante 3D è una cosa che, almeno per adesso, può suscitare ancora stupore.

Commenta la notizia

Shopping24

Dai nostri archivi