Tecnologia

2/9 Scienziati e Cinema / The imitation game

  • Abbonati
  • Accedi

    Alan Turing fu l'artefice nascosto della sconfitta dei nazisti nella Seconda guerra mondiale: fu lui a guidare il team di scienziati che riuscì a decifrare il linguaggio dei tedeschi criptato da Enigma. Non solo: la sua intuizione sul funzionamento delle macchine intelligenti è alla base di quelle macchine che poi diventarono calcolatori elettronici. Eppure fu perseguitato in Inghilterra per la sua omosessualità: condannato alla castrazione chimica, si suicidò due anni dopo. La sua storia è raccontata nel recente “The imitation game” del norvegese Morten Tyldum

    © Riproduzione riservata