Tecnologia

Fazland.com raccoglie 1 milione di euro e vuole diventare la Amazon dei…

  • Abbonati
  • Accedi
STARTUP

Fazland.com raccoglie 1 milione di euro e vuole diventare la Amazon dei servizi

Su Fazland.com in pochi secondi si trova il servizio domestico di cui si ha bisogno: si compila velocemente un form - ad esempio, “ho bisogno di un idraulico per sistemare il lavandino a Milano” - e si ricevono i preventivi, poi si sceglie. La piattaforma è nata a Reggio Emilia e sta crescendo: oggi ha chiuso con successo Series A per 1 milione di euro con l'obiettivo di consolidare la propria posizione nel territorio europeo ed espandere i propri servizi a nuove categorie di professionisti.

I soldi arrivano da due primari venture capital – RedSeed Ventures e Zernike Meta Ventures – e da un gruppo di business angel tra cui il network Custodi di Successo. Le risorse verranno investite da Fazland per diventare il player di riferimento nel mercato italiano e continuare l'espansione in Europa (la piattaforma è già operativa in Germania e in Romania) ma anche per arricchirsi di nuove categorie di offerta: non più solo servizi per la casa, attraverso la piattaforma gli utenti potranno cercare anche servizi per la cura della persona (personal trainers, fotografi, etc.) e per il business (commercialisti, traduttori, consulenti, etc.).

Fazland.com è una start-up nata a Reggio Emilia e fondata nel 2012 da Vittorio Guarini, Alessandro Iotti e Giovanni Azzali, a cui si è aggiunto Federico Panini come CTO nel 2013. Già un anno fa aveva raggiunto un finanziamento da mezzo milione.
Vuole creare in Europa quello che la piattaforma statunitense thumbtack.com (società finanziata da Sequoia Capital e Google Capital per 150 milioni di dollari) sta realizzando con successo oltreoceano: rivoluzionare digitalmente il mercato dei servizi tramite la creazione di un vero e proprio marketplace dei servizi.

© Riproduzione riservata