Tecnologia

E3 2016, Playstation risponde a Xbox con 50 giochi in realtà virtuale…

  • Abbonati
  • Accedi
la fiera dei videogiochi

E3 2016, Playstation risponde a Xbox con 50 giochi in realtà virtuale pronti per ottobre

LOS ANGELES - Non sono più soli nella realtà virtuale per console ma hanno un vantaggio non trascurabile. Sony risponde agli annunci della rivale Xbox con 50 titoli pronti per il debutto mondiale il 13 ottobre di Playstation Vr (il sistema di realtà virtuale della casa giapponese). Presa forse in contropiede dalla ritrovata esuberanza della rivale che a Natale del 2017 lancerà una potentissima piattaforma per la Vr, Sony quest'anno si è concentrata sui titoli. E lo ha fatto mostrando i muscoli. Tutti (o quasi) gli sviluppatori di peso hanno messo a disposizione le loro merci più pregiate. Non più solo brevi esperienze in mondi in tre dimensioni ma videogiochi tripla A. Da Star Wars Battlefront di Ea a Batman Arkham di Rocksteady da Final Fantasy XV a Call of Duty. Fino a un terrificante e interessante Resident Evil 7.

Non tutti, tengono subito a precisare, saranno giochi completi, in alcuni casi a “prova” di visore saranno singole missioni o brevi capitoli. Ma in ogni caso siamo pur sempre in presenza di giochi veri e del primo vero banco di prova della declinazione ludica della realtà virtuale. Sony ha un vantaggio di 14 mesi su Project Scorpio di Microsoft. E non sono pochi. Per quanto sulla carta più potente di Ps4 (il rendering in tempo reale dei giochi richiede un hardware molto performante) non sappiamo nulla di preciso sulle ambizioni e sulle potenzialità del progetto di Vr di Microsoft. Proprio per questo per i giapponesi questi mesi saranno strategici non solo per sperimentare il linguaggio della realtà virtuale ludica ma anche per definire degli standard con gli sviluppatori per potenziare ancora di più l'offerta.

Nessuna parola invece sulla nuova console che sappiamo andare ad affiancarsi alla Ps4, essere più costosa e supportare il 4K.

E poi, come di consueto, le esclusive
Playstation viene da una annata da incorniciare con oltre 40 milioni di Playstation 4 vendute e una serie fortunata di esclusive che l'hanno consegnata in un posizione di vantaggio rispetto alla concorrenza. Per marcare la distanza con i rivali si parte quindi con il nuovo God of War dello studio di Santa Monica. Apprendiamo dalle sequenze di gioco mostrate che l'eroe spartano Kratos ha la barba, è più vecchio e ha un figlio. Per l'attesissimo - dal 2011 -The Last Guardian di Fumito Ueda c'è finalmente una data: uscirà in ottobre. Basta questa indicazione e qualche fotogramma in più per scatenare entusiasmi nel pubblico. Quantomeno si mette così fine a una attesa di cinque anni.

The Last Guardian - E3 2016 Trailer | PS4

Più dettagli e lunghe sequenze animate anche per Horizon Zeo Dawn che ha confermato quanto di buono era trapelato in questi mesi. E Detroit: Become Human, il nuovo progetto di David Cage. Il creatore di Heavy Rain affronta il tema non nuovo delle macchine pensanti, della ribellione dei robot, dei sentimenti e dell'intelligenza artificiale. Gli automi che si ribellano ai loro creatori è un tema che percorre decenni di fantascienza, può essere banale o straordinariamente attuale. Sotto Cage questa trama è declinata con lo strumento narrativo della scienza delle conseguenze. E' presto per giudicare ma i segnali sembrano positivi.

Le sorprese? Days Gone e Dead Standing
Gli applausi più convinti per due esclusive di talento. Days Gone di Bend Studios racconta la storia di un biker alla “Sons of Anarchy” interpretato dall'attore Norman Reedus (The Walking Dead).

Days Gone - E3 2016 Announce Trailer | PS4

Combatterà - ed è un destino - orde di simil-zombie. La sequenza mostrata è piuttosto intensa e ha il sapore di The Last of Us. Più teatrale è stato l'ingresso di Hideo Kojima presentato addirittura dal numero uno di Playstation Andrew House. “I'm back”, ha detto il game designer-icona creatore della saga di Metal Gear Solid. Del suo gioco si è però capito abbastanza poco. Granchi, spiagge, neonati e cicatrici a forma di croce sulla pancia. Come detto, Kojima è tornato.

Playstation viene da una annata da incorniciare con oltre 40 milioni di Playstation 4 vendute una serie fortunata di esclusive che l'hanno consegnata in un posizione di pregio rispetto alla concorrenza. Questi annunci …..

Il rendering in tempo reale dei giochi richiede richiede un hardware molto performante. Il project Scorpio sembra rispondere a queste caratteristiche.

The Last Guardian, annunciato Horizon Zero Dawn di Guerrilla, avviato il Kickstarter di Shenmue III ed introdotto il remake di Final Fantasy VII

Ecco perché negli ultimi mesi ha preso sempre più forza l'ipotesi che un restyling nel design di Playstation 4, una riduzione del costo dei componenti ed una più semplice integrazione con il visore Playstation VR possa essere accompagnata da un hardware più performante (una CPU da 2.1 GHz ed una scheda video AMD dal doppio della potenza). Il supporto 4K sarebbe una mossa marketing strabiliante, che avrebbe senza dubbio ricadute sia sui televisori Bravia che sulla diffusione dei nuovi Blu Ray 4K, ma è ovvio che si tratterebbe di un supporto pensato solo per i contenuti multimediali: per il rendering in tempo reale dei videogiochi che occorrerebbe un hardware ancora più performante di quello che al momento viene lasciato intendere dai rumor.

Lasciando da parte i moduli aggiuntivi del N64 e il Mega CD, esperimenti ancestrali che non hanno mai convinto il pubblico, sarebbe la prima volta che un Hardware casalingo si ripresenta sul mercato migliorato nella componentistica e con un notevole scarto di potenza rispetto alla versione base. Nulla a che vedere, insomma, con le edizioni “slim” a cui siamo abituati, pensate per ottimizzare i processi di costruzione e ridurre i costi produttivi, ma che per l'utente rappresentano soltanto un'alternativa estetica.

I nuovi videogiochi di Sony Santa Monica, Quantic Dream e Naughty Dog. Il primo studio potrebbe presentare God of War 4, che potrebbe abbandonare l'Olimpo ed il Mediterraneo per fare rotta verso i ghiacci del Nord: Kratos guadagnerà una folta barba ed un'ascia come arma principale, mentre il pantheon guidato da Odino sarà il suo nemico giurato. Una nuova affascinante trilogia vichinga si prospetta all'orizzonte?

Aspettiamo con ansia anche nuovi aggiornamenti su Detroit Become Human, il nuovo videogioco di David Cage che racconta la vita da clandestina dell'androide Kara in una Detroit futuribile dove i robot benchè senzienti sono dei meri schiavi nei confronti degli umani. Dopo il travolgente filmato di annuncio non abbiamo saputo più nulla: scontato almeno un altro trailer all'E3 2016.

E se poi Naughty Dog, al termine della conferenza, dovesse annunciare Crash Bandicoot? Siamo abbastanza convinti di questo: Sony e Activision (che - salvo smentite ufficiali - detiene i diritti della mascotte della prima Playstation) sono più vicine che mai grazie agli accordi di esclusiva per Destiny e Call of Duty, mentre a Playstation 4 manca un'offerta rivolta agli utenti più giovani ora che i titoli 18+ hanno tirato a bordo i giocatori adulti. Se a queste considerazioni aggiungiamo i misteriosi tweet delle diverse filiali nazionali di Sony, dichiarazioni dei dirigenti ed il ritorno in sala di registrazione del doppiatore di Neo Cortex, comincia a prendere piede l'ipotesi di un reboot su Playstation 4. Speriamo solo che al timone ci sia veramente Naughty Dog e che non si riduca tutto ad una statuetta per Skylanders.

© Riproduzione riservata