Tecnologia

Note 7, prezzi folli su eBay: 3mila euro per lo smartphone ritirato dal…

  • Abbonati
  • Accedi
IL CASO

Note 7, prezzi folli su eBay: 3mila euro per lo smartphone ritirato dal mercato

Il Note 7 a prezzi folli. Lo smartphone di Samsung, ritirato dal mercato e non più prodotto a causa dei noti problemi delle batterie esplosive si trova su eBay a 3mila euro. Un prezzo che è oltre 3,5 volte quello che era il listino. Motivo? Ignoto, probabilmente collezionismo, visto che questo phablet passerà alla storia come uno dei più grandi disastri commerciali e industriali.

Del resto mai era capitato che uno smartphone venisse bandito da tutte le compagnie aeree e che addirittura la detenzione a bordo su un aereo americano costituisse reato federale. Nessun altro prodotto è stato trattato in questo modo, soprattutto dai media Usa, con più di una tentazione protezionistica, visto che il grande fallimento del Note 7 esplosivo si traduce in un vantaggio per due prodotti nazionali che, peraltro, non introducevano innovazioni cruciali: iPhone 7 e Google Pixel (prodottotti da Htc, anche se a Big G non piace dirlo).

Oltre al collezionismo potrebbero esserci anche ragioni legate al fatto che qualche facoltoso “fan boy” del marchio coreano e della serie Note (peraltro a rischio come category brand) voglia a tutti i costi quello che per molti mesi è stato un oggetto del desiderio.

Ma tra le ragione di quotazioni folli ci potrebbe essere anche qualche idea malsana di intentare cause provocando di proposito incendi visto che nella sfortunata storia del Note 7 di episodi quanto meno strani o falsi ce ne sono stati, a iniziare dal bambino che non si è mai scottato con un Note 7 in fiamme, alla Jeep che a quanto pare non sarebbe stata distrutta dal device coreano esploso.

Sempre su eBay si trovano a caro prezzo perfino scatole vuote del Note 7. E anche in questo caso non si riesce a capire il motivo che potrebbe spingere a comprare una confezione vuota.

E tra le altre stranezze anche i falsi Note 7 in vendita. Cloni dichiarati e copie imbarazzanti la cui sicurezza è oltremodo dubbia. Non resta che chiedersi, una volta di più, come mai sia possibile vendere merce contraffatta su una piattaforma come eBay.

© Riproduzione riservata