Tecnologia

Oltre tre milioni di euro (da UniCredit e altre banche) per la startup…

  • Abbonati
  • Accedi
startup

Oltre tre milioni di euro (da UniCredit e altre banche) per la startup del fitness Reaxing

  • –di

Si vanta di essere la prima azienda al mondo ad aver sviluppato una metodologia di allenamento basata sulla tecnologia “sudden dynamic impulse”, e cioè un sistema di somministrazione graduale e controllata di impulsi attraverso stimolazioni luminose sonore e tattili che costringono l'atleta (o il paziente) ad attivare rapide reazioni neuromuscolari mentre compie il gesto motorio. Sensi più allenati grazie all'imprevedibilità, dunque, per aumentare il livello delle performance sportive, la reattività muscolare e l'affidabilità (riducendo) il rischio di infortuni nelle fasi di recupero post trauma.
Nata nel dicembre del 2016, Reaxing (sede legale e show room a Milano e uffici operativi e commerciali nelle Marche) ha appena concluso un finanziamento di oltre tre milioni milioni di euro da primarie banche italiane, UniCredit fra queste, per portare a compimento la prima parte del proprio piano industriale. Guidata da Gionata D'Alesio, guru del fitness ed ex Ceo e fondatore di Queenax (oggi di proprietà del gruppo Preco), e Roberto Frassinelli (nel ruolo di vice presidente con delega alla gestione finanziaria), la startup è partita con capitali propri (oltre 2,5 milioni di euro l'investimento operato dai soci) e si è posta obiettivi di fatturato particolarmente ambiziosi: oltre 15 milioni di euro entro il 2020, con un Ebitda atteso di oltre il 30%. A guidare la prevista impennata dei ricavi contribuiranno i contratti, in parte già definiti (lo confermano i portavoce della società), con i più importanti distributori del settore a livello internazionale, una serie di accordi con le principali catene di centri fitness e palestre italiane e la fornitura di servizi ad alcune società professionistiche sportive.
L'annuncio relativo ai finanziamenti ottenuti è arrivato in occasione della presentazione del corso internazionale di Venture and Development Capital dell'Università Bocconi, per cui Reaxing è stata selezionata come case study.

© Riproduzione riservata