Tecnologia

8/9 I migliori smartphone del 2017/ Samsung Galaxy Note 8, il phablet…

  • Abbonati
  • Accedi
    la nostra top 9

    I migliori smartphone del 2017, provati e spiegati

    I migliori telefoni che abbiamo avuto per le mani nell'anno che si sta chiudendo, recensiti uno per uno in rigoroso ordine alfabetico.

    8/9 I migliori smartphone del 2017/ Samsung Galaxy Note 8, il phablet creativo che piace (anche) ai designer

    Il Samsung Galaxy Note 8 è uno degli smartphone, anzi il phablet, da battere. Dal punto di vista hardware è una corrazzata ed è potente come pochi ma grazie alla s Pen, tipica della gamma Note dal 2001, aggiunge a un tradizionale device touch una versatilità analogica. Si può disegnare, prendere, appunti e fare gif animate. Ma non solo lo abbiamo messo alla prova anche puntando con la penna parole e frasi da tradurre. Con strumenti come Autodesk Sketch Book può generare disegni professionali: lo abbiamo fatto provare a Scott Krugger chief designer di Alfa Romeo e al suo team che hanno realizzato uno schizzo di un suv Stelvio sfruttando anche l'ampiezza del display da 6.3 pollici Super Amoled con risoluzione da 2960x1440 pixel che copre quasi per intero la parte anteriore del device. Va detto che i bordi curvi sono un vero mal di testa per chi vuole mettere pellicole o vetri di protezione. Punto di forza del Note è la anche doppia fotocamera da 12 megapixel che permette di fare foto creative. Monta un'ottica grandangolare con focale lente f/1.7 molto luminosa mentre la secondaria (F2.4) è leggermente più “buia”. In ogni caso le foto sono di alto livello. Il Note si fa apprezzare per la dotazione hardware (6 GB di Ram abbinati a un SoC octa-core Exynos 8895. Nell'uso, al pari di S8, bisogna abituarsi alla manca del tasto fisico home, ma è questione da poco anche perché Android 7.1.1 Nougat permette di personalizzare la barra di stato. La batterie, soprattutto sfruttando le impostazioni di risparmio energetico è più che buona nonostante la batteria da “soli 3.300mAh. Tra i punti negativi c'è il software integrato con troppe app made in Microsoft non disinstallabili, tra cui Linkedin, mentre office (e Word in particolare funziona male alla massima risoluzione del device ma Microsoft non è stata in grado di produrre una patch a 3 mesi dal lancio). La posizione del sensore di impronte vicino alle lenti non è molto azzeccata. Materiali usati e cura costruttiva sono eccellenti. Il sistema operativo è purtroppo Android 7.1.1 mentre l'update per Oreo 8.0 è ancora lontano. Prezzo 929 euro, ma online e in alcuni negozi si trova a meno di 800. (Mario Cianflone)

    Vai alla scheda successiva

    © Riproduzione riservata