Tecnologia

Google Fit si rinnova, dal contapassi ai minuti di movimento e punti cardio

  • Abbonati
  • Accedi
LA APP SI RININOVA

Google Fit si rinnova, dal contapassi ai minuti di movimento e punti cardio

Basta contapassi, è superato. Ora il monitoraggio dell’attività via smartphone o smartwatch guarda ai minuti di movimento e ai punti cardio. Almeno secondo Google, che oggi rilascia la nuova versione di Google Fit, solo per utenti Android e web.
Il nuovo progetto è stato realizzato con l'American Heart Association e l'OMS per mettere a punto gli indicatori e i sistemi di monitoraggio dello stato di salute. Che, appunto, sono i minuti di movimento e i punti cardio.

«Guadagnate Minuti di movimento per tutte le vostre attività e cercate di adottare piccoli ma salutari cambiamenti durante la giornata: dal fare le scale anziché prendere l'ascensore, a vedere un amico per fare una passeggiata invece che per un caffè» scrive Margaret Hollendoner, Head of Product, Google Fit nel post che annuncia la novità. E continua: «Le attività che aumentano il battito cardiaco portano benefici ancora maggiori alla salute. I Punti cardio riconoscono e premiano questo tipo di attività. Riceverete un punto per ogni minuto di attività moderata, ad esempio una camminata veloce col cane, e il doppio dei punti per attività più intense come la corsa o il kickboxing. Bastano solo 30 minuti di camminata veloce 5 giorni alla settimana per raggiungere la quantità raccomandata di attività fisica dell'AHA e dell'OMS, che è stato dimostrato essere in grado di ridurre il rischio di malattie cardiache, migliorare il sonno e aumentare il benessere mentale complessivo».

Google Fit rileva automaticamente le attività attraverso il telefono o i sensori dello smartwatch - come l'accelerometro e il GPS - per calcolare il numero di Punti cardio guadagnati. Si possono scegliere vari tipi di sport e integrare i risultati con altre app per il fitness come Strava, Runkeeper, Endomondo e MyFitnessPal.

© Riproduzione riservata