Tecnologia

Imprese, fondi per sperimentare l’innovazione nelle periferie

  • Abbonati
  • Accedi
IMPATTO SOCIALE

Imprese, fondi per sperimentare l’innovazione nelle periferie

Ultime settimane per partecipare alla call Fabriq Quarto. Scade il 24 settembre il bando del Comune di Milano che mette a disposizione 270mila euro per sperimentare modelli innovativi di business sostenibili in grado di generare impatto sul territorio. L’iniziativa è rivolta alle imprese che guardano alla periferia come luogo di sperimentazione per progetti di innovazione ad impatto sociale. Le imprese selezionate potranno ricevere fino a 45mila euro per progetto e potranno godere di servizi di accompagnamento all’interno di Fabriq l’incubatore gestito da Fondazione Brodolini e Impact Hub Milano.

Possono partecipare al programma tutte le imprese costituite da un massimo di 5 anni e i soggetti che si impegnano a costituirsi come impresa registrata presso la Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi e con sede legale e/o operativa a Milano. Durante il percorso di accompagnamento di quattro mesi, i progetti selezionati avranno a disposizione gli spazi di coworking di FabriQ, potranno partecipare a eventi, occasioni di networking e soprattutto saranno seguiti da mentor nello sviluppo dei loro progetti dal punto di vista del business,
dell'investment readiness e della facilitazione alla sperimentazione territoriale.

Gli ambiti di intervento ammessi sono i più vari tra cui servizi alla persona, nuovi modelli di welfare, economia collaborativa, smartcity, economia circolare, manifattura digitale 4.0 e artigianato digitale, animazione di spazi, multifunzionali, valorizzazione di spazi urbani sottoutilizzati. Il programma si rivolge a tutti i progetti imprenditoriali che intendono avere impatto sociale
misurabile, garantire un ritorno economico per i soggetti e implementare la sperimentazione nei territori milanesi di Quarto Oggiaro, Villa Pizzone, Bovisasca, Bovisa, Comasina, Bruzzano, Dergano, Affori e Niguarda.

La commissione di valutazione selezionerà fino a un massimo di 12 proposte. I progetti preselezionati dovranno prepararsi alla selezione finale pprofondendo,
con il supporto di FabriQ, i seguenti aspetti: fattibilità tecnico amministrativa della proposta progettuale; fabbisogno economico finanziario del progetto e piano economico di dettaglio; ricadute attese sul territorio e sulla comunità del quartiere; indicatori di risultato (o Key Performance Indicators) da raggiungere al termine del progetto.

Il Comune di Milano co-finanzia il progetto al 50% del costo complessivo dello stesso, fino a 35mila euro di contributo a fondo perduto, da utilizzare entro il 31 dicembre 2019. Nel caso di progetti particolarmente meritevoli il contributo verrà aumentato fino al 65% del costo complessivo del progetto e per un massimo di 45mila euro.

Per partecipare alla call, che nelle precedenti edizioni ha sostenuto una quartina di startup, basta iscriversi sul sito di Fabriq.

© Riproduzione riservata