Tecnologia

Ifa 2018: auricolari e speaker? La musica on the go di Harman

  • Abbonati
  • Accedi

Ifa 2018: auricolari e speaker? La musica on the go di Harman

BERLINO – Il fatto di essere una società di proprietà di Samsung probabilmente influisce ma resta il fatto che il 2017, per Harman, è stato un anno record per i prodotti audio consumer, con una crescita poderosa delle vendite di auricolari e cuffie e ben 70 milioni di pezzi spediti sul mercato su base mondiale alla voce speaker. E il 2018, come ha confermato Robert Jan Van Dormael, Vp Consumer Marketing Emea della società, promette ancora bene, visto e considerato che le proiezioni per l'intero anno parlano di circa 80 milioni di speaker considerando tutti i marchi di proprietà, a cominciare ovviamente da uno dei più apprezzati e conosciuti dai giovanissimi, Jbl.
Musica “on the go” e comandi vocali
La tendenza che tratteggiano da Harman, circa i gusti e le abitudini di consumo ed acquisto degli utenti, è chiara e si riflette nella progressiva migrazione verso gli apparecchi wireless, prova ne sia il fatto che la stragrande maggioranza degli auricolari in commercio entro il 2021 si baserà per l'appunto su questa modalità d'uso. La voglia di entertainment fra gli appassionati di sport & fitness, le funzionalità sempre più avanzate di controllo ed eliminazione del rumore e la facilità di utilizzo sono, in linea generale, i capisaldi della nuova era dell'ascoltare musica in movimento, a cui fa eco una tendenza tecnologica che sta rivoluzionando le case. Quale? La disponibilità dell'assistente virtuale di Google “on the go” è la peculiarità di molti dei nuovi dispositivi che Harman presenta a Berlino, soprattutto fra i top di gamma. Sono ben dodici, per la precisione, fra auricolari, cuffie e altoparlanti, i prodotti che integrano l'Assistant di Mountain View, a dimostrazione del fatto che Harman crede in modo convinto nella bontà (e delle potenzialità) di un ecosistema di oggetti intelligenti e connessi che si candida a diventare il più popolato e su scala globale, al cospetto di quelli che stanno costruendo Amazon con Alexa, Apple con Siri, Microsoft con Cortana e la stessa casa madre Samsung con Bixby.
I nuovi prodotti con Google Assistant e Chromecast integrati
A beneficiare dei comandi impartibili pronunciando l'ormai conosciuto “Hey Google” e della compatibilità nativa con servizi quali Spotify, Deezer, YouTube Music e vari altri sono in particolare, per quanto riguarda il marchio Jbl, le famiglie Link Bar (soundbar per le Android Tv), Link View (originale smart speaker con schermo da 8 pollici in alta definizione per controllare gli altri device connessi) ed Everest Ga (due modelli di auricolari). Per i palati più fini in fatto di ascolto, la proposta targata Harman Kardon si chiama Citation, una serie di altoparlanti wireless e connessi per la casa caratterizzati da design “made in Scandinavia” e funzionalità multi-room che si fregiano (al pari degli altri prodotti con Google Assistant) dell'integrazione di Chromecast per accedere in alta definizione a una bacheca di 300 fra servizi di streaming audio e video e di sistemi audio a 5.1 canali sinonimo di grande qualità sonora.

© Riproduzione riservata