Tecnologia

Arriva in Italia YouTube Kids, controllo e timer sui contenuti per i…

  • Abbonati
  • Accedi

Arriva in Italia YouTube Kids, controllo e timer sui contenuti per i più piccini

  • –di

L’annuncio era atteso. Apartire da oggi sarà disponibile anche in Italia la tv per piccini di YouTube. La versione italiana di YouTube Kids - da oggi disponibile gratuitamente per il download su Google Play e su App Store - porta in primo piano moltissimi dei migliori contenuti italiani per bambini: dai grandi successi dello Zecchino d'Oro, alle filastrocche per i più piccoli di Coccole Sonore o, al popolarissimo Pulcino Pio. Nel pacchetto troviamo anche le fate del Winx Club e LEGO Ninjago.

Cosa c’è dentro: i contenuti sono per la famiglia. Tutto ruota alla ricerca di video. L’app è strutturata in questo modo: programmi, musica, impara ed esplora. ●Al momento non è necessario accedere a un account per usare l'app. Rimosse tutte le funzionalità collegate a un account come il caricamento, la condivisione, i Mi piace, ecc. Per andare su grande schermo e cioè sulla tv serve però un dispositivo di streaming tipo Chromecast, Apple TV, una console di gioco o una smart TV.

Il controllo first. Come era prevedibile sono state inserite nell'app delle opzioni che possano aiutare i genitori ad avere il controllo sull'esperienza dei propri figli. ●La modalità contenuti approvati dai genitori consente ai genitori di selezionare quali contenuti dell'app (canali o video) rendere disponibili ai propri figli. Si può quindi in teoria scegliere di fare vedere al pargolo solo quello che è stato approvato dai genitori. Sempre nell’ambito della mania-del-controllo, si può anche scegliere quando si vuole che l'esplorazione dei vostri figli sia libera. Aperto-chiuso, aperto-chiuso. Come sottolinea la nota: in ogni caso, sono i genitori a decidere qual è l'esperienza giusta per la famiglia. Come anche sono mamma e papà che possono comunque segnalare un contenuto non ritenuto opportuno, abbassare l’audio e gestire in autonomia tutti i contenuti.

Il genitore non deve più fare quello che dice «adesso basta». I progettisti hanno inserito un timer che si spegne a comando. Per la serie: lasciate che sia l'app a fare la parte del cattivo L'app avvisa quando la sessione si conclude, in modo che non dobbiate farlo voi.

L’impressione. Vuole essere un ambiente protetto, ultra-protetto in risposta alla percezione che abbiamo di Youtube. Se lo mettiamo a confronto con l’offerta di Netflix, Sky o anche della tv digitale generalista i contenuti sono quantitativamente e qualitativamente inferiori. Il senso però sembra essere quello di sdoganare più che i cartoni animati i contenuti video per i più piccoli. Da questo punto di vista ci aspettiamo che in breve tempo YouTube sappia offrire (speriamo) qualcosa di diverso dal solito “cartone”.



© Riproduzione riservata