Tecnologia

Termostati intelligenti, round da 50 milioni per tado°. Fra gli…

  • Abbonati
  • Accedi
Startup

Termostati intelligenti, round da 50 milioni per tado°. Fra gli investitori c'è Amazon

Che la smart home sia ormai un chiodo fisso delle grandi aziende tecnologiche ed energetiche è chiaro da tempo. E l'ultima operazione finanziaria che premia l'ex startup bavarese tado° ne è l'ennesimo esempio. L'azienda ha appena chiuso un nuovo round di investimento internazionale da 50 milioni di dollari (circa 43,8 milioni di euro), e fra i finanziatori ci sono Amazon, E.ON, Total Energy Ventures, Energy Innovation Capital, Inven Capital, e la Banca europea. Un'operazione che porta a 89 milioni di euro i finanziamenti complessivi ricevuti da tado° dalla sua fondazione ad oggi. Il nuovo investimento – fanno sapere dall'azienda – «sarà utilizzato per rafforzare la posizione di tado° con i migliori prodotti della sua categoria e ampliare l'offerta di servizi».
«Siamo convinti che presto tutti gli edifici saranno riscaldati e raffrescati in modo intelligente. Questo è il momento giusto per raccogliere capitale e utilizzarlo per posizionarci come azienda numero uno in questo mercato in forte crescita» ha detto Toon Bouten, CEO di tado°, commentando il nuovo round di finanziamento.
Ma cosa fa esattamente tado°? E perché ha attirato le attenzioni di giganti come Amazon? Nata nel 2011 a Monaco di Baviera come startup innovativa, ha individuato il suo business nel mondo dei termostati intelligenti. E proprio grazie a un dispositivo di questo genere, negli anni l'azienda è riuscita a crescere e a posizionarsi in quello che è definito un mercato emergente. Recenti studi, del resto, stabiliscono che il 30% dell'energia globale è utilizzata per il riscaldamento e il raffrescamento degli edifici. E si prevede che il mercato dei termostati intelligenti raggiungerà i 6.8 miliardi di dollari entro la fine del 2022, a un tasso annuo di crescita composto previsto del 54%. Anche per questo l'interesse di player mondiali come Amazon e E.ON. si sta concentrando fortemente sul settore.
Come funziona tado°
I termostati intelligenti prodotti da tado° connettono gli impianti di riscaldamento e condizionamento a internet. Poi un'App per smartphone fa il resto: rileva quando un utente lascia casa o sta per rientrare e quando una finestra viene aperta per gestire la temperatura interna in maniera efficiente. L'Integrazione di dati meteo e gli algoritmi adattivi, inoltre, contribuiscono ulteriormente a far risparmiare sui costi di riscaldamento. «Vivere in una casa calda e confortevole è una necessità umana basilare», ha detto Christian Deilmann, co-fondatore e CPO di tado°. Un nucleo familiare medio europeo o americano spende tra i 900 e 2.600 euro all'anno per riscaldare e raffrescare l'abitazione. E l'assistenza di oggetti intelligenti può essere d'aiuto nel risparmio e nella gestione. Questa, in fondo, è la sfida di aziende come tado°.

© Riproduzione riservata