Tecnologia

Due nuovi smartphone per la cinese Oppo che gioca con colori e atmosfere…

  • Abbonati
  • Accedi
Prodotti

Due nuovi smartphone per la cinese Oppo che gioca con colori e atmosfere cyberpunk

La R starebbe per Real, Revolution e Reform. Parte così Oppo, quarto produttore di smartphone nel mondo che martedì ha lanciato due nuovi dispositivi, Oppo RX17 Pro e RX17 Neo. Dietro la trovata delle tre erre c'è però una idea chiara che è quella di puntare su un pubblico giovane, anzi giovanissimo, che apprezza la vita notturna, i colori sgargianti e le atmosfere al neon dei romanzi cyberpunk.

Dopo il lancio di Oppo Find X che si era distinto per un fotocamera motorizzata, Rx17 Pro e Rx17 Neo la buttano subito sul look, offrendo una gamma di colori effettivamente particolare, prezzi contenuti e un giusta dose di tecnologia. Non eleganti ma sicuramente di impatto soprattutto per le nuove generazioni. parliamo, è bene infatti sottolinearlo subito, di due smarphone di fascia media che vanno dai 300 ai 600 euro.
Partiamo dal più interessante l'Rx17 Pro. Due colori Radiant Mist e Emerald Green danno vita alla scocca . Oppo ha aggiunto uno strato di luce condensata tra lo strato di colore e la superficie di vetro, creando una curva speciale ed una texture particolare, che può riflettere la luce secondo la trama. Muovendo lo smarphone il gioco di riflessi è dinamico e piacevole.
Il display a goccia. L'altra novità dell'RX17 Pro é il design dello schermo da 6,4 pollici. Ispirato a una goccia d'acqua, da cui il nome, con l'espressione “Waterdrop” i designer cinesi intendono il posizionamento della fotocamera anteriore al centro della goccia d'acqua, nascondendo il sensore di luce e il sensore di prossimità all'interno e inserendo l'auricolare tra il telaio laterale ed il vetro. Il risultato è un display che appare più grande e ha consentito di aggiungere la funzione sblocco con impronta sotto schermo. Da un punto di vista ingegneristico è interessante perché in teoria permette di rispondere direttamente al messaggio senza interrompere il vostro gioco o un video. In pratica, va un po' provato anche perché il punto debole di questa generazione di nuovi smartphone cinesi è proprio la velocità del sofware.

Le riprese notturne. Un forte accento è stato posto dal produttore cinese sulla fotografia notturna. Come abbiamo visto anche con l'ultimo di Huawei, ma soprattutto con il Pixel 3 l'uso di tecniche di computer vision applicate ai colori consentono di modificare l'illuminazione della foto. Sempre l'Rx17 Pro in pratica mette insieme differenti tecniche che vanno appunto dalla ricostruzione dell'immagine a un'apertura variabile di F1,5/F2, che si può regolare automaticamente alle condizioni di luce. Viene anche garantito un tempo di esposizione più lungo.

Le specifiche hardware. Visto che siamo in tema RX17 Pro è equipaggiato di una fotocamera frontale 25MP e di un sensore Sony IMX576 con un'apertura f/2,0. Inoltre, per quanto riguarda i sensori, RX17 Pro utilizza un Sony IMX362 come fotocamera principale, che ha 12 MP con dual-pixel per una messa a fuoco rapida e precisa e pixel di dimensioni pari a 1,4 micron e 1 /2,55 come dimensioni del sensore. Secondo i costruttori, “l'intero sistema hardware di OPPO RX17 Pro è stato progettato per la fotografia notturna”. Da rilevare infine, la tecnologia di ricarica veloce lanciata con il modello Find X che promette in soli 10 minuti una ricarica del 40% ed in 40 minuti una ricarica completa. Per di più, RX17 Pro è dotato di un 6GB DDR4 RAM con una piattaforma mobile octa-core Qualcomm Snapdragon 710, grazie alla quale è possibile eseguire più attività senza soluzione di continuità, come la riproduzione di video HD o giochi online di telefonia mobile. Con uno spazio di archiviazione da 128 GB, gli utenti hanno un ampio spazio per archiviare tutti i propri file.
Quanto all'RX 17 Neo, le specifiche descrivono un telefono che lascia più spazio al display e più potenza per muovere pixel. Il Neo sembra puntare a un pubblico di gamers ma al tempo stesso non rinuncia a offrire una dinamica di colori fuori dall'ordinario (rosso moka e blu astral)

© Riproduzione riservata