Tecnologia

Il benessere digitale secondo i produttori di smartphone e social network

  • Abbonati
  • Accedi
Commento |opinioni

Il benessere digitale secondo i produttori di smartphone e social network

Facebook ha introdotto un contatore del tempo trascorso sulla sua piattaforma, che rivela agli utenti quanti minuti al giorno passano a commentare post. Se possiedi uno smartphone Pixel da qualche giorno conoscerai Digital Wellbeing, una funzionalità per l'utilizzo più consapevole del dispositivo. Gli utenti di iPhone invece hanno conosciuto da tempo Screentime che colleziona un'insieme di statistiche e funzioni che dovrebbero aiutare l'utente a centellinare il proprio tempo speso sullo smartphone. Si potrebbe ragionare sull’efficacia di questi tool.

Si potrebbe anche sorridere sul fatto che a proporre questi “specchi” siano gli stessi produttori di telefonini o gestori di social. Ma il punto non è questo. Numerosi studi hanno dimostrato che un uso molto intenso degli smartphone può avvicinare i nostri comportamenti a quelli compulsivi tipici delle dipendenze, provocando ansia, depressione e serie difficoltà relazionali.

Oltre a certificare il tempo e il modo che passiamo con il mano lo smartphone forse è arrivato di momento di studiare l’algebra delle notifiche, i sistemi di premio, tutte quelle tecniche studiate per tenerci costantemente in contatto con questi sistemi. La strada verso l’illuminazione parte forse proprio dalla comprensione delle logiche che stanno dentro i social e gli smartphone.

© Riproduzione riservata