Tecnologia

Conto alla rovescia per il Samsung Galaxy S10, ecco cosa aspettarsi

  • Abbonati
  • Accedi
tecnologia

Conto alla rovescia per il Samsung Galaxy S10, ecco cosa aspettarsi

  • –di

Sappiamo che sarà annunciato il 20 febbraio a San Francisco a pochi giorni di distanza dal Mobile Word Congress di Barcellona, il più importante evento dedicato alla telefonia mobile. Sappiamo che arriva in un momento di crisi di vendite del mercato smartphone. Ma sappiamo anche che il modello procedente non è andato come da aspettative e che i coreani non sono manager che tollerano cali di tensione. Ciò promesso il Samsung Galaxy S10 si attiverà con scansione dell'impronta digitale direttamente sullo schermo, avrà una tripla fotocamera posteriore e niente cornici né tacche, ma un design a schermo intero per segnare una discontinuitò con l’S9. In sintesi sono questi alcuni dei rumors che ogni anno trapelano in rete prima dello show down.

Cosa dicono i rumors. Le numerosissime foto del Galaxy S10 che sono state pubblicate online descrivono un Samsung Galaxy S10 Plus da 6,4 pollici, l’S10 sarà da 6,1 pollici e un modello 'lite' (10e) da 5,8 pollici per un pubblico di giovanissimi. Doppia fotocamera anteriore per la versione Plus e tripla fotocamera posteriore su entrambi i modelli Galaxy S10 e S10+. La fotocamera principale dovrebbe essere identica a quella dell’S09 (12Mp) acui si aggiunte un sensore da 12 Mp f/2.4 e un super wide da 16Mp f/2.2. Davanti potrebbe esserci una fotocamera da 10 Mp per l’S10 e una aggiuntiva tele da 8 Mp f/2.2 per l’S10+. Quindi se così fosse per la prima volta si potrà filmare in 4k anche con la fotocamera davanti.

Chiusa la parentesi tecnica, manca solo il prezzo. E questa volta, in mancanza di vere innovazioni wow, sarà quello il vero osservato speciale. Se è vero come affermano gli analisti che si vendono meno smarphone, allora le strategie sono due: o puntare su dispositivi costosissimi atteggiandosi a marchi di lusso (come è stato finora per Apple e Samsung) e scommettendo tutto su margini e Paesi ricchi oppure riallineare i prezzi in vista dei nuovi telefonini a schermo flessibile. Questi ultimi davvero l’unica piccola grande novità di questo Mobile World Congress.


© Riproduzione riservata