I TEMI DELL’EDIZIONE 2019

Programma Telefisco 2019: fattura elettronica, reddito d’impresa e pace fiscale

Approvata la legge di Bilancio 2019, Telefisco 2019 accende un faro sulle novità fiscali più importanti, comprese quelle contenute nel decreto fiscale e in altri provvedimenti, come il Dlgs 142/2018, che ha dato attuazione alla direttiva europea Atad. Il programma ufficiale del convegno, in agenda il prossimo 31 gennaio conferma tra i temi caldi pace fiscale, fattura elettronica, regime forfettario e modifiche al reddito d'impresa (riporto delle perdite, eliminazione dell'Ace, ammortamenti maggiorati).

Dopo il successo dell'anno scorso – con 164 sedi collegate, decine di migliaia di presenti in sala e più di 34mila utenti collegati da remoto – anche quest'anno saranno le relazioni degli esperti del Sole 24 Ore a guidare il pubblico alla lettura delle nuove norme per il 2019, insieme ai chiarimenti dell'amministrazione finanziaria. L'anno scorso, ad esempio, una delle relazioni più seguite è stata quella di Marco Piazza sulle nuove regole per le partecipazioni qualificate.

Tra i temi più importanti dell’edizione 2019 è confermata la fattura elettronica, che sta vivendo in queste settimane la marcia d'avvicinamento all'entrata in vigore dell'obbligo a tappeto tra privati, previsto per il prossimo 1° gennaio.

Vedi il Dossier online sulla fattura elettronica

Accedi al Forum online sulla fattura elettronica

Ma si parlerà anche di pace fiscale, tema che ha raccolto l’interesse di milioni di contribuenti alle prese con avvisi di accertamento, processi verbali di constatazione, liti tributarie e cartelle esattoriali.

Oltre ai chiarimenti ufficiali dell'agenzia delle Entrate e del dipartimento delle Finanze del ministero dell'Economia, l'anno scorso a Telefisco sono arrivate anche le prime istruzioni della Guardia di Finanza sulla circolare dedicata ai controlli (la 1/2018), appena emanata. Ad esempio, le Fiamme gialle si sono soffermate sulle informazioni che devono fornite a un soggetto indagato per reati tributari.

© Riproduzione riservata