ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùColossi cinesi

Tencent come Alibaba, per legge deve diventare holding

Le autorità cinesi impongono al gigante dell’hi-tech la stessa sorte: separare le attività finanziarie conferendole in una società a parte

di Rita Fatiguso

La Cina sanziona Alibaba, multa antitrust da 2,8 miliardi

2' di lettura

Anche Tencent, il gigante che domina insieme ad Alibaba il mercato dell’hi-tech cinese, ha ricevuto l’ordine dalle autorità di Pechino di conferire le sue attività finanziarie in una nuova holding separata da tutto il resto. Questo permetterà di effettuare migliori controlli su una galassia molto ampia che include anche pagamenti mobili, prestiti e assicurazioni. Anche Alibaba è stata costretta a seguire l’iter per la sua piattaforma di pagamenti Ant financial. Wechat è quella di Tencent. L’e-commerce in Cina copre attualmente il 30% del Pil.

Normalizzazione in arrivo anche per Pony Ma

Il diktat ad Alibaba è una conferma della strategia statale nei confronti delle Big Tech. La mossa è frutto della strategia di normalizzazione dei gruppi tecnologici nei servizi finanziari alimentata dalle preoccupazioni sui potenziali rischi sistemici per la stabilità del sistema e sul loro potere di mercato dopo anni di forte espansione.

Loading...

Anche l’impero di Pony Ma, il fondatore di Tencent, deve allinearsi a una serie di direttive a cascata emanate dopo la quotazione stoppata di Alipay a Hong Kong nel novembre scorso.

Tencent insieme ad Alibaba e più di recente Bytedance, proprietaria di Tik Tok, è tra i colossi gestori di piattaforme di pagamento. Anche WeChat è finita nel mirino delle autorità cinesi per aver veicolato altre attività finanziarie tipiche del settore bancario.

L’attacco dei videogames di nuova generazione

C’è anche un versante tecnologico da evidenziare nelle criticità che si profilano per Tencent. Si tratta di un settore in cui è fortissima, quello dei giochi online. Finora.

ll gigante di Shenzhen accusa attacchi anche su altri fronti perchè nuovi attori, frutto di una nuova generazione di sviluppatori di giochi online, ne sta minacciando il dominio.

Una delle stelle nascenti più brillanti è miHoYo, sviluppatore di Shanghai, autore del popolare Genshin Impact. Da settembre 2019 questo gioco open-world free-to-play finora unico al mondo è disponibile su dispositivi mobili, PlayStation 4 e Pc in oltre 50 Paesi.

Ha generato 1 miliardo di vendite nell'App Store di Apple e nel Google Play Store in appena sei mesi. Il gioco più popolare di Tencent, Honor of Kings, ne ha impiegati 18 per raggiungere lo stesso traguardo. Nel 2020, miHoYo si è classificato al nono posto tra gli sviluppatori di giochi cinesi.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti