internazionali bnl

Tennis, a Roma sfida Nadal-Djokovic con la sorpresa Fognini e sua maestà Federer

di Carlo Festa


Fognini superstar: il principe di Montecarlo quest'anno ha già guadagnato 1,3 milioni di $

3' di lettura

È un torneo di grande fascino quello che inizia oggi a Roma con il primo turno: il tabellone degli Internazionali Bnl d’Italia di tennis comprende tutti i maggiori specialisti della terra battuta, da Rafa Nadal a Dominic Thiem, fino al numero uno del mondo Novak Djokovic con la sorpresa del ritorno di Roger Federer , che giocherà mercoledì.
Si tratta di un torneo con numeri importanti, anche sul versante del giro d’affari: «Gli Internazionali – ha detto il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, durante la presentazione del torneo – sono un piccolo colosso sportivo con un fatturato di oltre 33 milioni di euro in una settimana, in crescita da 15 anni in modo costante. Quest’anno un altro dato straordinario è dato dalla crescita dell’11 per cento della biglietteria rispetto all’anno precedente: contiamo di battere il record del 2017 e ci aspettiamo di avere oltre 220mila spettatori paganti in una settimana».

Proprio Novak Djokovic, numero uno del ranking Atp, è il principale rivale di Nadal per la vittoria finale. Ma lo spagnolo non sta attraversando un buon momento di forma: il fuoriclasse iberico, eliminato in semifinale a Montecarlo da Fabio Fognini, ha dovuto subire nel torneo monegasco la sua prima sconfitta stagionale sul rosso. È poi seguita quella, sempre in semifinale, contro Thiem a Barcellona. Nadal, che punta al nono titolo degli Internazionali d’Italia Bnl, si presenta così a Roma, per la prima volta, dal 2005, senza aver vinto almeno uno dei due tornei preparatori alla terra del Foro Italico.

La giornata di lunedì è stata all’insegna dei tennisti italiani: in serata Fognini contro il francese Jo-Wilfried Tsonga: una prova del nove per il tennista ligure, dopo il successo nel Principato, anche se negli ultimi anni agli Internazionali di Roma Fognini non ha mai brillato. È inoltre uscito vittorioso al primo turno Marco Cecchinato contro l’australiano Alex De Minaur con il punteggio di 4-6/6-3/6-1. Continua, infine, la favola di Jannik Sinner. Il 17enne altoatesino, numero 262 del ranking Atp, nel torneo grazie a una wild card, ha battuto lo statunitense Steve Johnson, numero 59 del mondo, con il punteggio di 1-6 6-1 7-5. Al secondo turno sfiderà Stefanos Tsitsipas, numero 9 del mondo.

GUARDA IL VIDEO / Fognini superstar: il principe di Montecarlo quest'anno ha già guadagnato 1,3 milioni di $

Grande protagonista della prima giornata è stata comunque tra le donne Serena Williams, che ha battuto con facilità la qualificata svedese Rebecca Peterson (6-4, 6-2). Serena non giocava da Miami, dove la sua ultima partita è stata proprio contro la stessa avversaria: l’americana vinse per 6-3 1-6 6-1, prima di essere costretta al ritiro nel turno successivo contro la cinese Wang. C’è un ricorso storico da segnalare: a Roma Serena potrebbe ritrovare la sorella vent’anni dopo: «È incredibile. Di nuovo qui contro mia sorella dopo 20 anni - dice la statunitense -. A quel tempo è stato nei quarti di finale, ora al secondo turno. Sarà divertente affrontarsi. Dopo l’infortunio di Miami sono dovuta stare ferma un po’ ed è stato brutto. Qui a Roma spero di restare il più a lungo possibile». Se tutto andrà secondo le attese, Serena attende la sorella Venus, impegnata nella sfida contro la belga Elise Mertens, numero 20 Wta.

La prima giornata si era aperta con la vittoria, sul Centrale, del croato Borna Coric, numero 13 del tabellone, contro il canadese Felix Auger Aliassime con il punteggio di 6-7/6-3/6-4.
Da segnalare, tra le iniziative della giornata, il via, anche in Italia, di “Bnl Bnp Paribas Young Talent”, il programma del gruppo BNP Paribas dedicato a giovani talenti del tennis di età compresa tra i 12 e i 18 anni a cui sono riservate borse di studio.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...