divergenze su governance

Terremoto in Banca Carige, si dimette il presidente Tesauro

Giuseppe Tesauro (Imagoeconomica)

1' di lettura

Banca Carige annuncia di avere ricevuto, il 25 giugno 2018, le dimissioni, con efficacia immediata, di Giuseppe Tesauro dalla carica di consigliere e presidente del Consiglio di amministrazione della società. Le dimissioni sono motivate da sopravvenute divergenze relative alla governance e gestione della banca, in particolare con l’amministratore delegato Paolo Fiorentino, accusato di muoversi senza coinvolgere gli altri organi dirigenti della banca. Tesauro - ricorda un comunicato - è entrato a far parte del Consiglio di amministrazione della società nel 2016 e il suo nominativo è stato tratto dalla lista presentata dal socio Malacalza Investimenti e votata dalla maggioranza dell’assemblea ordinaria del 31 marzo 2016.

Il Consiglio di amministrazione - sottolinea il comunicato - prenderà in esame i provvedimenti conseguenti alle dimissioni di Tesauro nel corso di una prossima riunione. Ai sensi dell'articolo IA.2.6.7 delle Istruzioni al Regolamento di Borsa italiana, si precisa che il presidente dimissionario Tesauro: era un amministratore non esecutivo; non era destinatario di deleghe; per quanto a conoscenza della società, non risulta titolare di azioni della società; non era componente dei comitati istituiti in seno al Consiglio di amministrazione; non ha diritto a indennità o altri benefici conseguenti la cessazione dalla carica.

Loading...

(Il Sole 24 Ore Radiocor plus)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti