Approvato dal Cdm

Mascherine all’aperto, Ffp2 per eventi e trasporti, green pass da 9 a 6 mesi, terza dose dopo 4: ecco la stretta anti-Omicron

Slitta l’obbligo vaccinale per la Pubblica amministrazione

di Nicola Barone e Nicoletta Cottone

Aggiornato alle ore 21 del 23 dicembre 2021

Omicron: tutto quello che c'è da sapere sulla variante che raddoppia ogni due giorni

5' di lettura

È ufficiale: tornano le mascherine all’aperto in tutta Italia, anche in zona bianca. E mascherine Ffp2 al cinema, a teatro e in occasione di eventi sportivi. Anche a bordo dei mezzi di trasporto, compresi bus, tram e metro. Via libera alle nuove misure da mettere in campo per contrastare la corsa della variante Omicron. La stretta è stata varata dal Consiglio dei ministri con il decreto che introduce un ulteriore giro di vite per combattere l’avanzata della variante Omicron. É slittato, invece, l’obbligo vaccinale per i dipendenti della Pubblica amministrazione.

Dal 1° febbraio 2022 prevista la riduzione della durata del green pass vaccinale da 9 a 6 mesi. Il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario. E fino al 31 gennaio divieto di eventi e feste che implichino assembramenti all'aperto.

Loading...

Omicron avanza in Italia: ogni due giorni raddoppiano i casi

Omicron avanza in Italia: ogni due giorni raddoppiano i casi, come avviene negli altri paesi europei. La diffusione della Omicron in Italia è del 28%, alla luce dei primi dati del Flash survey svolto dall’Istituto superiore di sanità. Anche se i risultati sono ancora preliminari, «la stima conferma la grande velocità di diffusione della variante, che sembra dare focolai molto estesi rapidamente e si avvia a essere maggioritaria in breve tempo, come sta già avvenendo in diversi altri paesi europei», ha detto il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro.

Nuovo record della quarta ondata

Con contagi record e la variante Omicron che apre «una fase nuova» della pandemia, va presa «ogni precauzione possibile» per fermare la corsa del virus. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha annunciato in occasione della tradizionale conferenza stampa di fine anno la nuova stretta, poi messa a punto con un decreto del Consiglio dei ministri.

Mascherine: torna l’obbligo all’aperto

Dalla data di entrata in vigore del decreto e fino al 31 gennaio 2022 torna l’obbligo in tutta Italia di indossare mascherina all’aperto, anche in zona bianca.

Mascherine Ffp2 a teatro e al cinema e sui mezzi di trasporto

Viene introdotto l'obbligo di mascherina Ffp2 al cinema, a teatro e per eventi sportivi, oltre che sui mezzi di trasporto, compresi quelli del trasporto pubblico locale, quindi bus, tram e metro. Nel dettaglio dalla data di entrata in vigore del decreto legge e fino al termine dello stato di emergenza Covid, obbligo di Ffp2 per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all'aperto nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, e per gli eventi e le competizioni sportivi che si svolgono al chiuso o all'aperto. In tutti questi luoghi, diversi dai servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio, è vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso. Obbligo di mascherina Ffp2 anche sui mezzi di trasporto, compresi quelli del trasporto locale, quindi bus, tram e metropolitane.

Green pass a 6 mesi e booster a 4 mesi

Nuova riduzione della durata del Green pass: varrà 6 mesi. La novità scatterà dal 1° febbraio 2022 e ridurrà la durata del green pass vaccinale da 9 a 6 mesi. Inoltre, con ordinanza del ministro della Salute il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario.

Super green pass anche per musei, palestre e centri termali

Dal 30 dicembre 2021 l’accesso a musei e luoghi di cultura, piscine, palestre e sport di squadra, centri benessere e centri termali, centri culturali, sociali e ricreativi, sale gioco, sale bingo e casinò sarà consentito solo a chi ha il super green pass, dunque solo ai vaccinati e ai guariti. Dall’obbligo sono esclusi i minori di 12 anni e i soggetti esentati dalla campagna vaccinale.

Scuola: supporto dei laboratori militari per il tracciamento

Per assicurare il tracciamento dei positivi a scuola per l’anno scolastico 2021/2022 ci sarà il supporto dei laboratori militari della rete diagnostica molecolare del ministero della Difesa per test, analisi e refertazione.

Pass per i corsi di formazione privati in presenza

Il decreto legge prevede che nei corsi di formazione privati svolti in presenza sia necessario avere il green pass base (vaccinazione, avvenuta guarigione, tampone negativo).

Le regole per le visite nelle Rsa

Il decreto legge precisa che dal 30 dicembre 2021 fino alla cessazione dello stato di emergenza per effettuare una visita in strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice è necessario essere in possesso di green pass rafforzato con somministrazione di booster o di green pass rafforzato abbinato al risultato negativo di un tampone.

Tampone obbligatorio dall’estero, anche se vaccinati

Resta in vigore la regola del tampone obbligatorio per chi arriva dall’estero, anche se vaccinato.

Consumo al banco solo con super green pass

Fino al 31 gennaio viene esteso l’obbligo di avere il super green pass (che spetta solo a vaccinati e guariti) alla ristorazione al chiuso, anche per le consumazioni al banco. Arriva anche il divieto di consumo di cibi e bevande, al chiuso, nei cinema, al teatro e nel corso di eventi sportivi.

Vietate le feste che generano assembramenti

Il nuovo decreto legge prevede il divieto, fino al 31 gennaio 2022, di feste, eventi e concerti che implichino assembramenti in spazi aperti .

Fino al 31 gennaio chiuse sale da ballo e discoteche

Fino al 31 gennaio prossimo le attività di sale da ballo e discoteche e attività similari resteranno chiuse. Lo ha detto il ministro della salute Roberto Speranza in conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri.

Non ci sono raccomandazioni sul numero dei commensali a pranzo di Natale o cenone

Non ci sono raccomandazioni sul numero di commensali a tavola per il pranzo di Natale o il cenone della vigilia. E, più in generale, per le altre occasioni di festa in cui, in famiglia o tra amici, si sta tutti insieme a tavola.

Vaccini anche in farmacia fino a tutto il 2022

Vengono prorogate a tutto il 2022 le misure che consentono anche alle farmacie di inoculare vaccini anti-Covid. Sono previsti oneri quantificati complessivamente in 4.800.000 euro.

Booster, estesa a fascia 16-17 anni e 12-15 fragili

La terza dose o dose booster sarà estesa ai giovani tra i 16-17 anni e gli adolescenti fragili tra i 12-15. È quanto prevede una circolare del ministero della Salute. Le dosi potranno essere somministrate a partire dal 27 gennaio. Aifa - secondo quanto si apprende - si pronuncerà su tutti gli adolescenti tra 12-15 anni entro il mese di gennaio.


Non passa l’obbligo del vaccino per i dipendenti della Pa

Non passa l’idea di introdurre l’obbligo di vaccino per tutti i dipendenti della Pa. Perplessità sarebbero state espresse da diversi ministri, a partire da quelli del M5s, poi la decisione sarebbe stata unanime.

Altre quattro Regioni verso il giallo

Intanto le prossime ore saranno decisive anche per i cambi di colore: i dati sulle ospedalizzazioni dicono che a Capodanno altre regioni potrebbero aggiungersi alle cinque e alle due province autonome già in giallo. Il Piemonte ha già tutti i parametri per il cambio di fascia, ma rischiano pure Lazio, Lombardia e Sicilia. E se non si arrestano i contagi, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Liguria e Calabria a gennaio potrebbe passare in arancione, zona che scatta con un’incidenza sopra 150 casi ogni 100mila abitanti, le terapie intensive al 30% e i reparti ordinari al 40%. Per questo va presa ogni precauzione. «Uno può sperare che le cose vadano per il meglio - ha detto Draghi - ma in realtà deve prepararsi al peggio. Io non sono uno scienziato, ma sono incline a prevedere il peggio e quindi ad agire in anticipo per difendere quel poco di normalità conquistata».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti