osservatorio aefi

Terzo trimestre in ripresa per le fiere italiane

di Giovanna Mancini


default onloading pic

2' di lettura

Terzo trimestre in crescita per le fiere italiane. Le ultime rilevazioni di Aefi (Associazione Esposizioni e Fiere Italiane) mettono in luce numeri positivi per tutti gli indicatori: numero di manifestazioni, espositori e visitatori, superficie occupata e fatturato. E le stime sono buone anche per l’ultima parte dell’anno, si legge nell’Osservatorio Aefi.

Partiamo dalle manifestazioni, il cui numero è aumentato, secondo l’indagine qualitativa su 28 poli fieristici italiani, per il 25% degli intervistati, una quota decisamente superiore allo scorso anno e anche rispetto al trimestre precedente.

Quasi la metà del campione dichiara inoltre un incremento anche nel numero degli espositori, a fronte di un 36% secondo cui sarebbe rimasto stabile e un 17,8% che dichiara invece una diminuzione. Il saldo tra chi prevede un aumento e chi prevede una diminuzione è del 29%, in netta crescita sia rispetto al rimestre precedente (+11%), sia rispetto allo stesso periodo del 2017 (+12%). E ad aumentare sarebbero sia la componente italiana ed europea (+21% per entrambe), sia quella extra-Ue (+18%).

Sul fronte visitatori il campione si divide, con il 40,7% che dichiara un aumento degli ingressi e una cifra analoga che dichiara numeri stabili. il saldo è comunque ampiamente positivo (+22%) e in crescita sui periodi precedenti. La dinamica sarebbe favorevole soprattutto per gli italiani e gli europei.

L’andamento positivo si riflette anche, osserva Aefi, sulla superficie occupata: la metà dei partecipanti all’analisi ha registrato un incremento e il saldo (+43%) indica un segnale segnale di ripresa, soprattutto se confrontato con il dato di fine giugno (saldo +4%) e con quello di fine settembre 2017 (+8%). Anche in questo caso, il maggiore contributo alla superficie complessiva occupata proviene dagli espositori italiani, con un saldo del +36%, seguiti dagli europei con un saldo del +21%. Le aree occupate dagli espositori esteri extra UE registrano invece un saldo del +14%.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...