INFOTAINMENT

Tesla aggiorna il software di bordo e arrivano YouTube e Netflix

Si tratta della release 10 della piattaforma integrata su Model S, Model X e Model 3. La diffusione dell'update è iniziata dagli Stati Uniti e si sta espandendo in modo progressivo all'Europa. In Italia è previsto arrivi a partire dai primi di ottobre

di Luca Figini

La modalità Tesla Theater

3' di lettura

Tesla lo ha definito l'aggiornamento software più grande e, aggiungiamo noi, più articolato e pervasivo proposto finora per l'infotainment. Si tratta della release 10 della piattaforma integrata su Model S, Model X e Model 3. La diffusione dell'update è iniziata dagli Stati Uniti e si sta espandendo in modo progressivo all'Europa. In Italia è previsto arrivi a partire dai primi di ottobre. L'obiettivo è fornire una esperienza di intrattenimento “migliorata”, aggiungendo numerose funzioni multimediali, tra cui la possibilità di guardare i video di YouTube e Netflix. Tra gli aspetti che sono stati toccati dal bisturi di Tesla citiamo anche perfezionamenti nella visualizzazione dell'interfaccia, delle mappe e delle funzioni di guida.

Come un tablet
Con la versione software 10 le Tesla arriva sull'ampio della plancia, per dimensioni simile a quella di un generoso tablet, la modalità Tesla Theater. Si trova nella sezione di intrattenimento nel menu delle applicazioni e permette di riprodurre streaming da YouTube e Netflix. È bene precisare che questa funzione, più che distrarre durante la guida, è funzionale per offrire un passatempo nell'attesa del completamento della ricarica delle batterie. Certo permetterà anche di svagare i passeggeri durante le lunghe percorrenze, in particolare se si hanno a bordo ospiti più piccoli. Gli stessi, ma non solo, potranno utilizzare anche Caraoke, per cantare sulla base delle canzoni che si diffondono nell'abitacolo. Per attivare questa funzione basta selezionare l'icona a forma di microfono nell'app multimediale e iniziare a registrare la propria traccia audio.

Loading...

La modalità Caraoke

Dal canto suo Spotify assicura una qualità audio migliore e “più immersiva”; per sfruttare appieno le nuove funzioni è necessario avere un account premium. E se ancora non dovesse bastare a intrattenere gli ospiti, tra le nuove app figura il gioco Cuphead, un action game che trae ispirazione da un cartone animato degli anni '30. Si noti che per utilizzare il gioco devono essere soddisfatte due condizioni: che la Tesla sia in modalità parcheggio e che nella porta Usb sia inserito un controller di gioco. Chiudiamo la sezione multimediale segnalando che la release 10 vanta perfezionamenti nella gestione del Bluetooth al fine di supportare una qualità audio migliore con frequenza di campionamento a 48 kHz. In abbinata con un iPhone con iOS 13 sul display dell'auto sono mostrate anche le copertine degli album che si stanno ascoltando. Più in generale il launcher delle applicazioni è stato migliorato nell'estetica al fine di garantire una ulteriore semplificazione nell'accesso alle app.

La modalità Tesla Arcade

Ergonomia superiore
Nell'ottica di offrire un comfort di guida, Tesla è intervenuta su numerose funzioni. A partire dalla Smart Summon, che consente di gestire l'auto in modalità parcheggio dallo smartphone purché ci si trovi in un raggio di non oltre una sessantina di metri. Nelle edizioni precedenti del software c'era la Summon, con Smart Summon (da usare solo in spazi privati per ragioni di sicurezza) sono stati perfezionati gli strumenti di rilevazione automatica di oggetti e persone, tuttavia l'utente è chiamato a verificare accuratamente che non ci siano potenziali pericoli. In sostanza è stata semplificata l'operazione di recupero automatico della Tesla ma senza ridurre le precauzioni. Durante la guida si può godere di una visualizzazione migliore del veicolo a 360 gradi sul display della plancia.

Questo consente di vedere nei pressi dell'auto se ci siano ostacoli o oggetti di altra natura; è ora possibile eseguire lo zoom e modificare l'angolo di visuale. La funzione di cambio automatico della corsia è stata perfezionata, mentre è ora possibile lasciare al software la scelta casuale del ristorante dove fermarsi. Un modo per farsi stupire o scoprire posti insoliti. La mappa è stata modificata per semplificare tutte le operazioni di ricerca e impostazione del tragitto. La modalità di sentinella permette di salvare i video registrati su una memoria Usb esterna e la dashcam è capace di registrare anche la visuale anteriore del veicolo. C'è poi la modalità Joe, dal nome dell'utente che l'ha proposta via web, per ridurre il volume di rumori e notifiche che possono disturbare i passeggeri sul sedile posteriore.

L'app su smartphone
Insieme con la release 10 del software per le Tesla è proposta una versione aggiornata della app per smartphone, con cui è possibile controllare lo stato di aggiornamento del software di infotainment. È inoltre possibile condividere video dal dispositivo mobile al Tesla Teather, attivare la modalità Max Defrost, per permettere di trovare l'auto in condizioni ottimali quando la temperatura esterna diventa rigida, e controllare i finestrini di Model 3 e Model X.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti