ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBev

Tesla Cybertruck, quello che sappiamo sul pick-up elettrico in vendita (forse) nel 2024

Alle battute finali i preparativi nella fabbrica di Austin in Texas dove verrà prodotto inaugurata ad aprile dell'anno scorso. Una volta a regime sarà il più grande sito produttivo in America

di Corrado Canali

3' di lettura

Il Cybertruck, il pick-up elettrico di Tesla dovrebbe essere finalmente in vendita all'inizio del 2024. Annunciato nel novembre 2019 a cui, però, sono seguiti diversi slittamenti all'avvio della produzione precedentemente annunciati: infatti in un primo momento si era ipotizzato per fine 2020 con arrivo sul mercato nel 2021 poi posticipato a fine al 2023. Da segnalare che anche per quanto riguarda le specifiche tecniche sono state trapelate delle continue modifiche.

Cambierà il prezzo del pick-up di 39.900 dollari?

La produzione secondo le ultime news annunciate da Testa dovrebbe essere stata avviata nella fabbrica di Austin, in Texas alla fine dell'anno scorso. Anche il prezzo del Cybetruck dovrebbe cambiare rispetto a quello annunciato nel 2019 che era di 39.900 dollari: il listino definitivo a questo punto verrà probabilmente svelato soltanto a ridosso del lancio ufficiale che è stato già fissato per la fine di quest'anno, con consegne ai clienti a partire non prima dell'inizio del 2024.

Loading...

La capacità della fabbrica di Austin è di 500 mila unità

Rispetto al prototipo del 2019 alcuni particolari del mega pick-up di Elon Musk dovrebbero essere stati addolciti ma complessivamente la controversa forma a cuneo della carrozzeria dovrebbe rimanere la stessa. Il veicolo sarà assemblato all'interno del stabilimento americano del Texas che dovrebbe diventare una volta a regime la prima fabbrica automobilistica statunitense per volume produttivo con un obiettivo per i prossimi 12 mesi di 500.000 veicoli.

L’obiettivo di Tesla è produrre 2 milioni di auto l’anno

Inizialmente l'impianto produrrà le Model 3 nella versione basica di prossima introduzione, mentre l'avvio della nuova fabbrica dovrebbe, secondo le stime, porterà Tesla a produrre complessivamente 2 milioni di veicoli all’anno, incrementando ulteriormente i volumi raggiunti alla fine dell'anno scorso che erano stati pari a circa 1.400 mila unità. L'inaugurazione della fabbrica di Texas, ribattezzata Cyber Rodeo ha coinciso con uno show coreografico di droni.

Il futuro di Tesla dal Cybertruck fino al Robotaxi

Elon Musk all’inaugurazione ha deciso di presentare il futuro automobilistico del marchio per i prossimi anni. Oltre a mostrare, infatti, la versione pressoché definitiva del pick-up Cybertruck, il ceo ha annunciato anche il possibile arrivo, ma il condizionale è d'obbligo trattandosi di Musk del nuovo Robotaxi a guida autonoma di livello 5, ossia del nuovo tipo completamente a guida autonoma e dunque senza nessun tipo di comando e dunque niente più volante e niente pedali.

I preparativi in corso d'opera nella fabbrica in Texas

A tutto questo dovrebbe seguire l'arrivo del Semi, ossia un camion elettrico, nel 2024 e della Roadster, in versione hypercar viste le impressionanti prestazioni anniunciate e poi della nuova generazione della Model Y che, invece, dovrebbe arrivare sul mercato nel 2027. Sul palco delle presentazione ad Austin il Cybertruck ha mostrato alcuni dettagli in più, in parte identificati a conferma dello stato del progetto che sembra finalmente essere nella sua fase ormai finale.

Gli ultimi dettagli inediti in vista della produzione

Rispetto al prototipo del 2019, l'esemplare esposto in occasione del Cyber Rodeo mostrava degli inediti specchietti posteriori e dei nuovi gruppi ottici a Led inseriti nel paraurti anteriore, mentre menterrebbe le linee spigolose e le forme quasi spaziali iniziali. Inoltre, Musk ha anche anticipato lo sviluppo di prodotti al momento ancora secretati, tra cui il lancio della versione beta del software dedicato alla guida completamente autonoma delle future Tesla in arrivo.

Tutti gli agguerriti concorrenti per il nuovo Cybertruck

Il costruttore californiano dovrà lavorare duramente nei prossimi mesi per soddisfare l'enorme richiesta fino ad ora pervenuta, visto che Tesla in questo lunghissimo lasso di tempo ha ricevuto un numero ragguardevole di prenotazioni pari circa ad 1 milione. Quando arriverà sul mercato, inoltre, il Cybertruck troverà ad attenderlo dei pick-up elettrici già messi in vendita da costruttori americani, il Chevrolet Silverado EV, il Ford F-150 Lightning, l'Hummer EV oltre al Rivian R1T.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti