ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPandemia

Tesla e il Covid in Cina, lo stop dell’impianto di Shanghai farà perdere 40 mila unità

Le restrizioni imposte per l’elevato numero di contagi da coronavirus mettono in crisi l’economia della città cuore pulsante dell’industria locale

di Corrado Canali

1' di lettura

Tesla ha un grosso problema di produzione in Cina a causa del lockdown imposto dall'autorità per la recrudescenza improvvisa del covid. Lo stabilimento del brand di auto elettriche di Shanghai ha sospeso per quasi tre settimane la produzione a causa del blocco in tutta la città che è anche cuore finanziario della Cina. Visto il time di circa 2.100 auto al giorno, si tratta di almeno 39.900 unità perse da quando le linee sono state completamente fermate il 28 marzo.

La produzione di Shanghai è anche per l’export

La riapertura dell’impianto può avvenire anche in fasi sequenziali e la capacità dopo l’eventuale ripresa dipenderà dalla fornitura di componenti che Tesla può ottenere. La nuova fabbrica Tesla ad Austin, in Texas, ha prodotto 305.000 veicoli nel quarto trimestre a livello globale, quindi una perdita di circa 40.000 auto è circa il 13%. La fabbrica di Shanghai nella periferia orientale della città produce la Model 3 e la Model Y sia per l’esportazione in Europa che per l’interno.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti