Suv elettrici

Tesla Model Y, tutto quello che c'è da sapere sul nuovo suv elettrico di taglia media

Ecco la radiografia del più piccolo suv elettrico della Tesla, made in China, appena sbarcato nello showroom milanese della Tesla in leggero anticipo rispetto all'avvio delle consegne, previsto per settembre

di Massimo Mambretti

3' di lettura

La Model Y si è fatta attendere in Europa più del previsto, ma adesso è arrivata ed è pronta a rinforzare l'offensiva della Tesla, che negli ultimi mesi è diventata molto incisiva grazie alle performances commerciali della Model 3. Infatti, la berlina elettrica a giugno è stata la seconda vettura più venduta nel Vecchio Continente, per un soffio dietro all'inossidabile Volkswagen Golf. Il nuovo suv di taglia media, che è estrapolato dalla Model 3, si colloca in un contesto molto vivace, nel quale vanno sempre più a braccetto l'attenzione per l'immagine e quella per la mobilità sostenibile. In particolare, si contrappone all'Audi Q4 e-tron, alla Bmw iX3, alla Jaguar i-Pace e alla Mercedes Eqc.

Tesla Model Y, il formato suv della Model 3

La Model Y, che al momento arriva dalla Cina ma che nei prossimi mesi sarà prodotta anche nella nuova giga-factory della Tesla di Berlino, non riserva molte sorprese a livello di design. Infatti, quest'ultimo è fedelmente attanagliato ai canoni Tesla grazie alla fluidità della linea, che è quasi monolitica.

Loading...
Le foto della Tesla Model Y, il nuovo suv elettrico

Le foto della Tesla Model Y, il nuovo suv elettrico

Photogallery14 foto

Visualizza

Di profilo il nuovo suv di Elon Musk mette in evidenza la stretta parentela con la Model 3 ma manifesta la sua personalità, in particolare, attraverso l'andamento più arcuato del padiglione, l'altezza da terra che arriva a 16,7 centimetri e la statura. Quest'ultima è di 1,62 metri, ovvero 18 centimetri in più rispetto a quella della berlina. Invece, la lunghezza che si attesta a 4,75 metri e la larghezza a 1,92 metri superano quelle della Model 3 di 6 centimetri, ma sono armoniosamente mimetizzate dal disegno della carrozzeria.

Tesla Model Y, funzionale, spaziosa e hi-tech

Il passo lungo 2,89 metri è praticamente identico a quello della Model 3 e tradisce la parentela fra le due Tesla, determinata dall'impiego delle medesima architettura caratterizzata, ovviamente, dal pianale piatto sul quale poggia il pacco batterie. La configurazione premia l'ampiezza sia dell'abitacolo, a richiesta configurabile anche a sette posti proprio come nel caso della ben più robusta Model X, sia della zona di carico. Quest'ultima ha una capacità che spazia, nel caso della versione a cinque posti, da ben 854 a 2.041 litri. Va, però, anche aggiunto che c'è un bagagliaio anteriore che offre un volume di 117 litri. Lo stile dell'arredamento dell'abitacolo è fortemente ispirato a quello della Model 3, grazie all'essenzialità del design che lascia ampio risalto al display orizzontale centrale da 15” che mimetizza la presenza delle bocchette della climatizzazione, che integra la strumentazione e dal quale si gestisce quasi ogni funzionalità della vettura. Per dare un'idea, persino, quella dei tergicristalli. L'ambiente è molto luminoso, grazie anche all'esteso padiglione in vetro che, se vogliamo, compensa anche l'oscuramento creato dalle terze luci laterali ultra-fumé che oscurano del tutto la zona di carico, data l'assenza del pannello di copertura.

Tesla Model Y, due motori e quattro ruote motrici

Il sistema propulsivo della Model Y è composto da due motori, uno anteriore e uno posteriore, che formano un sistema di trazione integrale elettrico. Il powertrain, tuttavia, si declina in due varianti. Il meno potente è destinato alla versione Long Range sviluppa 441 cavalli e spinge la Model Y sino a 207 all'ora, permettendole di arrivare a 100 orari in 5”. Il powertrain più prestazionale muove la Performance e mette in campo 513 cavalli, permette di toccare i 241 all'ora e di tagliare il traguardo dei 100 orari in 3”7. In ogni caso l'alimentazione è affidata a un pacco batterie agli ioni di litio da 75 kWh che assicura nel primo caso un'autonomia di 507 chilometri e nel secondo la possibilità di coprire 480 chilometri. La ricarica può avvenire sia da wallbox compatibile sia dagli impianti Supercharger Tesla da 250 W; in questo caso bastano quindici minuti per recuperare elettroni sufficienti per 270 chilometri.

Tesla Model Y, prezzo anche da eco-bonus e allestimento

La versione Long Range è in vendita a 60.990 euro, cifra che permette di sfruttare in pieno gli eco-bonus per le vetture a emissioni zero (sino a 10.000 euro in caso di rottamazione) in quanto inferiore di 10 euro alla soglia che elimina questa possibilità. La Model Y Performance costa, invece, 68.990 euro. In entrambi i casi l'equipaggiamento è molto completo, mentre sono sempre opzionali l'Autopilot Avanzato (costa 3.800 euro) e la Guida Autonoma al massimo potenziale da 7.500 euro che, comunque, richiede anch'essa la supervisione di chi guida.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti