automotive

Tesla vola ancora. Morgan Stanley alza price target a 1.200 dollari

Negli ultimi sei mesi titolo più che triplicato. Ma la banca Usa avverte sui rischi di frenata nel breve periodo per la società di Elon Musk

di Riccardo Barlaam

Tesla mette il turbo in Borsa: è una bolla o la scommessa del futuro?

Negli ultimi sei mesi titolo più che triplicato. Ma la banca Usa avverte sui rischi di frenata nel breve periodo per la società di Elon Musk


2' di lettura

NEW YORK - Negli ultimi sei mesi il valore delle azioni Tesla è più che triplicato. Ma Morgan Stanley, nonostante la elevata volatilità del titolo, continua a essere ottimista sulle prospettive della casa di auto elettriche di Elon Musk nel lungo termine e ha rialzato il rating sulle azioni con un prezzo obiettivo nel migliore scenario a 1.200 dollari da 650 dollari attuali.

PER APPROFONDIRE / Tesla è davvero una bolla? Quando si può parlare di bolle speculative

Rischio frenata nel breve
Secondo lo scenario ottimistico di Morgan Stanley sul titolo Tesla nel lungo periodo le azioni saliranno di un altro 50% dal livello attuale di circa 800 dollari ad azione. Ma l'opinione generale di Morgan Stanley continua ad essere che il titolo di Tesla potrebbe cadere nel breve. L'analista Adam Jonas in una nota agli investitori avvisa del rischio elevato: «Crediamo che le azioni offrano una variazione sfavorevole della remunerazione del rischio» rispetto ad altre azioni automobilistiche.

Lo scenario Toro
«Il nostro “caso Toro” riflette una stima di 4 milioni di auto vendute nel 2030 con un margine operativo del 12%. Confrontato con il nostro scenario base che parla di 2,2 milioni di auto vendute e un margine operativo del 10% al 2030», scrive Jones.

Faro sui conti trimestrali
Il caso peggiore nelle stime dell'analista di Morgan Stanley, che ipotizza una possibile frenata nel breve, è «che gli investitori potrebbero vedere nel primo trimestre di Tesla risultati al di sotto delle stime». Le previsioni delle consegne potrebbero fermarsi a 89mila veicoli nel primo trimestre, sotto il consensus degli analisti di Wall Street che ipotizza 99mila auto consegnate, con una perdita trimestrale di circa 440 milioni. Insomma, un titolo da maneggiare con cautela.
Nel premercato le azioni Tesla salgono oltre il 7 per cento.

TESLA

Andamento del titolo a New York (Nasdaq)

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...